Cocktail green? Sì grazie

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Il rispetto per la Terra contamina anche il mondo del bartending, cosa ne pensa uno dei guru del settore, Lorenzo Allegrini?

“Il rispetto della Terra deve necessariamente contaminare il nostro mondo.

Negli ultimi anni il settore del bar ha fatto diversi passi avanti in questo senso, penso alla grande attenzione allo spreco, all’utilizzo di materia prima stagionale, all’adozione di politiche zero waste e plastic free”-dice Allegrini.

Quali sono i prodotti di tendenza green del settore bartending?

“L’utilizzo della frutta unito a quello delle spezie rimangono un must del settore, ma sono sempre più numerosi i bar che utilizzano verdure nelle loro preparazioni. Se devo individuare una tendenza nella miscelazione direi quella dei the con provenienza da tutto il mondo. Tra i miei preferiti, cito Lapsang e Roi Bos su tutti”.

Quale è il tuo parere sui cocktail green?

“Li trovo molto interessanti almeno per due motivi, in primis ci permettono di sviluppare gusti sconosciuti o ricrearne di vecchi ma in forma liquida e poi consentono di accontentare la clientela Healthy sempre più numerosa, proponendo sempre numerose alternative. Ai consumatori piace sempre cambiare, quindi per noi avere la possibilità di approvvigionarci dall’orto o dal frutteto, rispettando le stagioni, è sempre un’ottima opportunità di ampliare la nostra offerta”.

Come vedi il mondo del bartending dopo questo difficile periodo?

“E’ indubbiamente il periodo più difficile mai affrontato prima, le ripercussioni sull’intero settore del turismo sono sotto gli occhi di tutti, ma la notte è più buia poco prima dell’alba, quindi chi avrà il coraggio di resistere verrà premiato in futuro. Il 90% dei bar ha mostrato grande resilienza in questo periodo, attivandosi con servizi delivery e take away, che, purtroppo, pero’ non bastano a sostenere l’attività.

Mai come ora la differenza la farà la passione e la professionalità, che dovrà essere implementata dalla sicurezza, se non saremo bravi a rendere sicuri i nostri bar non avremo clienti, è un impegno che sono certo verrà preso da tutti i miei colleghi. Purtroppo, pero’, tutti questi elementi rischiano di non bastare, per far sì che i bar esistano ancora serve anche un aiuto dallo Stato. Da parte nostra ci sarà lo stesso impegno e la stessa passione che ci hanno mosso finora, senza quella avremmo fatto altro nella vita”.


Lascia un commento

Ti potrebbe interessare

Lifestyle

Una donna per le donne

di Francesca Lovatelli Caetani In epoca di coronavirus è nata una nuova applicazione digitale contro la violenza domestica, uno strumento di aiuto “silenzioso” “intelligente”, sicuro

Leggi Tutto »
Lifestyle

Vivi in bellezza e salute

Sabato 16 Maggio Matilde Calamai ospita Francesca Lovatelli Caetani Ogni fine settimana Matilde Calamai intervista professionisti della salute e della bellezza per avere informazioni specifiche su

Leggi Tutto »

Green & Glam people

Un progetto di comunicazione integrata, dedicato a tutti i Brand che fanno della ricerca del benessere in armonia con la natura, della qualità, della genuinità e della trasparenza i loro valori più rappresentativi.

Ultimi Post

Video Consigliati

Seguici su Facebook

Iscriviti alla newsletter di Green & Glam

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità del mondo Green & Glam!