A Milano riapre la Triennale con nuovi progetti

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

di Francesca Bellola

Il mondo contemporaneo pone oggi nuove sfide in termini di funzionalità, benessere e convivenza per ripensare i confini dell’abitare. Il nostro straordinario patrimonio manifatturiero è in continua evoluzione per offrire un’esperienza di lifesyle capace di coniugare la tradizione allo spirito d’innovazione d’alto artigianato.

Negli ultimi anni, la visione di una continuita fra ambienti interni ed esterni ha assunto una rilevanza notevole. Per questo motivo, si cerca di esplorare l’universo dell’outdoor, con un nuovo protagonismo del verde che diventa elemento quotidiano dell’abitare.

Dal 4 giugno Triennale Milano riapre al pubblico il Museo del Design Italiano e il Giardino con ingresso gratuito e orari speciali. Inoltre, da lunedì 15 giugno, in Giardino partirà la programmazione di Triennale Estate, un nuovo progetto rivolto alla città meneghina per tornare a vivere insieme la cultura.

Fondato nel 2007 dalla Triennale di Milano, il museo ha sede presso il Palazzo dell’Arte. La sua collezione viene rinnovata annualmente attraverso varie esposizioni temporanee. All’interno del museo sono presenti due spazi permanenti: il Teatro Agorà, progettato da Italo Rota e utilizzato per eventi e conferenze, e il CreativeSet, progettato da Antonio Citterio e destinato a mostre temporanee ed eventi dedicati alla promozione e valorizzazione del design contemporaneo.
Lo splendido giardino ospita il gruppo scultoreo dei “Bagni Misteriosi realizzato da Giorgio De Chirico in occasione della Mostra Contatto Arte-Città nell’ambito della XV Triennale di Milano. 

«Serve oggi un cambio di paradigma: musei, teatri, istituzioni culturali devono ripensare le loro modalità di produzione culturale. Oltre a un utilizzo esteso della comunicazione digitale (che Triennale per prima ha sperimentato con Triennale Decameron), dobbiamo imparare a usare in modo pervasivo gli spazi aperti delle nostre piazze, parchi e giardini. Per questo abbiamo appositamente studiato per il Giardino dellaTriennale un programma di eventi, dialoghi, performance e momenti di relax», afferma Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano.

Riprenderanno anche il servizio il ristorante della Terrazza e il Caffè esterno.

Per garantire una riapertura in tutta sicurezza è stato predisposto un piano che permette l’accesso agli spazi nel rispetto delle normative governative e regionali. L’accesso avverrà tramite prenotazione obbligatoria, attraverso il sito www.triennale.org, con ingressi contingentati e organizzati in fasce orarie.

Un ritorno atteso all’insegna della creatività e dell’arte nel rispetto dell’ambiente e del nostro benessere.

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare

Cerca

G&G

Un progetto di comunicazione integrata, dedicato a tutti i Brand che fanno della ricerca del benessere in armonia con la natura, della qualità, della genuinità e della trasparenza i loro valori più rappresentativi.

Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Post

Video Consigliati

Seguici su Facebook