Tavola d’autunno

Tavola d’autunno

In autunno è bello, per organizzare una cena con gli amici, cercare ristorantini e trattorie che abbiano un sapore di casa, magari con il camino dove scoppietta il fuoco. La cosa più divertente, secondo me, è rendere più scenografiche le nostre abitazioni, meglio se possiamo farlo in modo semplice, creativo ed economico.

Una tavola d’autunno

Le serate di pioggia sembrano fatte apposta per questo passatempo. Il colore che domina è l’arancione, dalle foglie alla frutta. Sembra come se l’arancio e il giallo del sole, assorbito durante l’estate,  ci venisse restituito per rinforzare il corpo e lo spirito in vista del freddo.
Ecco allora la zucca, i cachi, la dolce uva, le mele di tutti i tipi e i fiori di grande effetto come camelie, bacche di viburnum, crisantemi.
Le foglie che cadono creano lo spazio per quelle che nasceranno rigogliose e verdi in primavera.

Nel buio brilla la luce. Voglio proporvi una semplicissima composizione che si adatta molto a una cena d’autunno. Unisce le foglie  raccolte al parco, in campagna o nel bosco, e una candela. Tutt’attorno, sulla tavola, potrete disporre piccole zucche di varie forme, magari alternate a rami con le bacche.

Ma anche bicchieri rivestiti, idee e spunti dal sapore olandese che prendo dal mio giornale preferito  Bloemshikken.

Immagini tratte dal libro Fior fior di idee Sperling & Kupfer e la rivista Bloemshikken 

Lascia un commento

Fai il primo commento!

Notifica di
avatar
wpDiscuz

Ultime dalla Casa

Mostra di più