Library

Mazzolino di mimose e erbe

Sono passati 71 anni da quando nel 1946 fu eletta la Mimosa come fiore simbolo della giornata dedicata alla donna. La scelta è stata dettata dalla stagione, a marzo la mimosa è solita fiorire nelle campagne, in più essendo una fioritura spontanea è anche abbastanza economico e alla portata di tutti.
Un fiore solo apparentemente fragile, ma capace di sopravvivere e fiorire sopportando anche temperature e condizioni meteorologiche difficili.
La Mimosa è il fiore che rappresenta a pieno la donna ed esprime anche la nostra filosofia Green & Glam: parità, uguaglianza, rispetto, amicizia, solidarietà, affetto…

Per la Festa della Donna il nostro esperto flower Gabriele, ha realizzato un’originale composizione.
Oltre alla mimosa abbiamo pensato di arricchire il nostro “mazzolino” con erbe mediche/officinali come menta, iperico, ginestra, camomilla, edera, eucalipto; simboli di cura, dedizione e protezione.

L’amore che dispensano le donne è l’unica vera “medicina della vita”.

Torte di fiori

Nell’angolo di Valeria, ci prepariamo per la festa della donna realizzando delle romantiche torte fiorite.
Ormai si sa Green & Glam ama i fiori in “scatola”.
Le scatole tonde sono perfette per realizzare “torte fiorite” da utilizzare come centrotavola per un compleanno o una festa in genere.
Noi vogliamo regalare a tutte le Donne, una “torta” fatta con il cuore e i nostri amatissimi fiori.
L’appuntamento è per domani 8 marzo FESTA DELLA DONNA, Ellen ci ragiungerà per regalare a tutte le donne un messaggio… non mancherà un dono fiorito!

A domani in diretta su facebook

Ricetta Green per la Festa della Donna

Uovo bio, fonduta di “Selva Cremasco Dop”, carciofi, e patata viola

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr. di selva cremasco
  • 400gr. di panna
  • n°4 carciofi
  • n° 4 uova bio
  • 4 fette pan brioche
  • 200 gr patate viola

Preparazione

Le uova bio in acqua acidulata per 5 minuti.
Bollire la panna, unire il selva cremasco e centrifugare con il minipimer.
Pelare le patate, cuocerle in acqua, passare al setaccio e stender la purea su un foglio di carta, lasciare essiccare in un posto caldo per un’intera notte. Pulire i carciofi, bollirli in acqua e sale e nel frattempo tostare il pan brioche in padella a fuoco basso.
Versare la fonduta nel piatto, il pan brioche, il carciofo, adagiarvi l’uovo e i veli di patata viola.

Cibo green per il mio amato dog

Cibo green per il mio amato dog

L’alimentazione per i nostri amati animali è fondamentale quanto lo è per noi esseri umani. La gamma di cibi per cani o gatti è oggi amplissima e molto variegata e curata. Ma c’è ancora molta confusione – e spesso anche approssimazione – quando si tratta di scegliere cosa dare da mangiare per esempio al nostro cane a parte il cibo in scatola.
Quindi, cosa fa bene e cosa fa male al “miglior amico dell’uomo”? Iniziamo con cinque ingredienti che non dovrebbero mancare nella dieta “sana” del nostro cane.

  • Trippa verde. Non è bella. Non ha un buon odore. E non è neanche facile da trovare. Ma i veri amanti dei cani sanno che i nostri adorati quattrozampe amano questo alimento, che è ricavato dallo stomaco dei ruminanti. Attenzione però: la trippa che mangiamo noi e che si trova comunemente nei supermercati non è la stessa che piace ai cani, che è quella verde, cruda e poco lavata, ancora ricca di tutti quegli enzimi che aiuteranno il cane nella sua digestione, purificheranno il suo sangue, miglioreranno il suo sistema immunitario.
  • Cardo mariano. Più che cibo si tratta ovviamente di una pianta, ma con proprietà mediche e nutritive che non potranno che apportare benefici alla salute del nostro cane. Perfetto per la protezione del fegato dei nostri animali, il cardo mariano ha proprietà antiossidanti e anti03nfiammatorie, ed è l’ideale per i cani a cui sono appena stati somministrati vaccini o medicinali.
  • Uova crude. Ricche di vitamina A, ferro, selenio, e amminoacidi: un cibo sanissimo, completo e nutritivo.
  • Olio di cocco. È l’ideale sia per i cani “sovrappeso” per rimetterli in forma, sia per quelli sedentari per conferire loro energia.
  • Interiora. Ricchissime di vitamine, fosforo, magnesio, iodio, sono uno degli alimenti più salutari per i nostri cani.

Norvegia e l’aurora boreale: una destinazione green

Tromsø è la città più grande della Norvegia settentrionale ed è considerata, in maniera impropria, la Capitale della Lapponia. Situata a 350 km sopra il Circolo Polare Artico ha una popolazione di ca 70.000 abitanti. Dall’Italia, si raggiunge con circa 6 ore di volo facendo scalo obbligatorio in territorio norvegese.
La città è circondata da centinaia di isole e fiordi e dista ca 2 ore di volo da Oslo, Capitale della Norvegia. Pur essendo posta così a nord, il clima è complessivamente mite in tutte le stagioni.
È possibile recarsi in inverno da settembre a marzo, per chi è attratto dalla possibilità di osservare le aurore boreali (visibili solo in determinate condizioni ambientali e dalla quantità di attività solare) e dal passaggio di orche e balene. Un’altra delle escursioni che suggeriamo in questo periodo è quella delle slitte trainate dai cani husky o dalle renne.

In estate, invece, per via del sole di mezzanotte (dal 20 maggio al 20 luglio) è possibile svolgere varie attività per tutta la giornata. Kayak, pesca, trekking e golf, sono alcune delle proposte per questo periodo. Le notti estive, così durevoli e luminose, rendono verdure in genere e frutta (fragole soprattutto), particolarmente succosi e gustosi.

Sia in estate sia in inverno è possibile raggiungere, utilizzando una funivia, un punto di osservazione a circa 400 mt sul livello del mare, per ammirare un panorama mozzafiato delle isole e delle montagne che circondano la città.

A Tromsø c’è l’università più a nord del mondo e ogni anno ospita due Festival: il  Festival Internazionale del Cinema e il Festival Northern Light. È possibile trovare moltissimi locali e una scelta di ristoranti adatti a movimentare la vita notturna.
Una destinazione molto “Green & Glam” adatta a ogni gusto e per qualsiasi periodo dell’anno!

DoveVuoiTu

Il colore nella nostra casa, nella nostra vita!

Il colore nella nostra casa, nella nostra vita!

Da tempo la scienza studia l’effetto dei colori sulla nostra psiche e quindi sul nostro umore, sulle nostre emozioni, sul nostro carattere.

Quello che millenni fa in Egitto o in Cina era un approccio quasi magico a questo tema, oggi è affrontato dalla psicologia con grande rigore, tanto che esiste anche una terapia (chiamata Colour Therapy) che ha alla base proprio i colori e l’influenza che hanno su di noi.

È quindi importante scegliere i colori giusti di cui circondarsi, da indossare, e soprattutto con cui arredare casa.

Non sarà una novità, per esempio, che il rosso è un colore generalmente ansiogeno. Quali sono, invece, i colori “positivi”? Eccoli!

  • Blu. È il colore del cielo, ma anche un colore che evoca la pace e la calma, che ha il potere di abbassare la pressione sanguigna e ridurre l’ansia. Una tinta di blu chiaro o di azzurro è l’ideale per dipingere le pareti della nostra camera da letto.
  • Verde. È il colore del nostro sito e della nostra casa, e non a caso. Si tratta del colore della natura per eccellenza, evoca armonia e tranquillità, e fornisce rilassante freschezza.
  • Rosa. Secondo l’antica filosofia e arte cinese feng shui il colore rosa in una stanza “assorbe” le energie negative e aiuta a neutralizzarle, porta equilibrio e serenità.
  • Bianco. Il colore della chiarezza: in periodi di stress, aiuta appunto a “chiarire” i propri pensieri e le proprie preoccupazioni. Per le donne incinte essere circondate da pareti bianche è l’ideale.
  • Viola. È il colore della forza e della meditazione (alcuni studi sostengono che la luce viola aumenta di dieci volte la nostra capacità di concentrazione). Si dice anche che abbia ottimi effetti sulle nostre ossa e sull’equilibrio di sodio e potassio nei nostri corpi.
  • Grigio. Erroneamente identificato nella nostra cultura con la noia e la depressione, è invece un colore rassicurante e positivo, soprattutto se abbinato con azzurro e bianco.
  • Giallo. È il colore della vitalità e dell’energia. Meno rilassante di altri forse, ma ideale per chi ha bisogno di entusiasmo e carica: uno studio ha osservato che persone che lavorano in ambienti in cui domina il colore giallo sono più attive e produttive di persone che lavorano in ambienti di altri colori.

Ricetta Tavolozza colorata di verdure

Il nostro esperto chef Green & Glam Luca Mauri quest’oggi ci propone:

  • 1 carota
  • 4 rapanelli
  • 1 gamba di sedano bianca
  • 1 sedano rapa
  • 250 gr spinaci foglia
  • 1/2 broccolo
  • ½ zucca
  • 100 gr lamponi
  • 100 gr di aceto bianco
  • 100gr di acqua
  • 50 gr di zucchero

Preparazione

Sbollentare gli spinaci in acqua, raffreddarli in acqua e ghiaccio, frullarli con il minipimer fino a rendere una crema liscia e aggiustarli di sale.

Ripetere la stessa operazione anche per il sedano rapa.

Pelare la zucca, cuocerla in forno, frullarla ed aggiustare di sale.

Far bollire l’acqua, l’aceto, lo zucchero ed i lamponi, farlo ridurre fino ad una giusta consistenza. Tagliare sottile i rapanelli ed il sedano bianco e metterli in acqua e ghiaccio.

Sbollentare le carote tagliate a fette sottili e i broccoli e raffreddarli in acqua e ghiaccio.

In un piatto piano alternare le creme e adagiare tutte le verdure e le foglie di spinaci. Per ultimo guarnire con l’aceto di lamponi.

www.adialice.it

Maschere di Carnevale Green & Glam

Il Carnevale prosegue e noi per festeggiarlo abbiamo pensato di realizzare delle belle maschere in stile Green e molto Glam.
Il nostro esperto Flower Gabriele Gastaldi, titolare di un delizioso e romantico negozio a Spinea in provincia di Venezia, si è procurato delle maschere neutre per poi decorarle con i fiori.
Ieri, in occasione dell’anniversario di Viridea, ci siamo divertiti ad indossarle, nel video potrete trovare il Tutorial per realizzare le bellissime maschere floreali, troverete anche alcuni selfie della gioiosa domenica passata insieme al mio staff!
Un abbraccio a tutti DIKKE KUS E BUONA SETTIMANA !

1 7 8 9 10 11 14