Library

Una scatola è per sempre

Una scatola è per sempre

Che bello offrire e ricevere un regalo, purché sia fatto con il cuore! Io adoro fare doni a famigliari e amici non solo durante le ricorrenze canoniche, ma anche quando trovo per caso qualcosa che giudico perfetto per la persona a cui voglio bene. È come se l’oggetto mi guardasse dicendo: «Ehi, sono io, lo sai che se mi porti a casa renderai felice la persona a cui stavi pensando?» Mi capita spesso perché non amo i doni costosi e impegnativi, bensì i tanti pensierini con cui posso stupire mia figlia, il mio compagno, un’amica o una collega quando meno se lo aspettano.

Sono segni di affetto, di incoraggiamento, di solidarietà e allegria che valgono più di quello che si può ottenere mostrando una carta di credito, non credete?

Per esempio, tengo sempre da parte scatole e sacchetti particolari da usare come contenitore o cornice per i miei regalini.

Materiali

Una scatola a forma di cuore (ma va bene anche tonda o quadrata), pirottini da pasticcini, muffin o cupcake, oggettini vari o dolcetti, carta trasparente da fiorista, nastro, elementi di riempimento (come petali).

  1. Disponete in una scatola di latta o cartone (tipo quelle di cioccolatini o biscotti) i pirottini da pasticceria, colmando gli spazi con petali o altro materiale.
  2. Inserite nei pirottini i piccoli oggetti che faranno felice il destinatario del dono: bijoux, caramelle e cioccolatini, biscotti fatti con le vostre mani, fiori, bottoni insoliti e simili.
  3. Anziché coprirla con un coperchio, potete avvolgere la scatola nella carta trasparente da fiorista e chiuderla con un nastro in tinta, magari con un fiore intrecciato.

Dal libro Fior fior di idee – Sperling & Kupfer

Ecco alcuni suggerimenti con abbinamenti di colore dalla scatola al nastro ai fiori, una composizione Green e molto Glam che sorprenderà la vostra mamma.

www.nastribrizzolari.com

La peonia: Curiosità

La peonia:  Curiosità

Considerata già in antichità una pianta e un fiore di buon auspicio, espressione di benessere, prosperità e bellezza , la peonia è da sempre un simbolo della tradizione orientale. Nell’arte cinese veniva rappresentata su quadri, arazzi, porcellane. In Giappone allo stesso modo nel XVIII secolo, è stata raffigurata e ricamata su Kimoni, porcellane. Un fiore al quale molti poeti e pittori hanno dedicato poesie e dipinti.
I Romani con la radice della peonia curavano molte malattie.  Anche nella medicina tradizionale cinese fu riconosciuta per alleviare i sintomi di alcune malattie come i dolori mestruali e l’asma.

La Peonia, porta con se tanti significati: amore, benessere, e prosperità per questo oggi in occidente è molto utilizzata nei matrimoni.
La Filosofia Green & Glam ama i fiori in tutte le sue declinazioni. La Peonia è uno dei fiori che amiamo di più. Potete utilizzarla raffigurata nei tessuti per dare una bella energia alla vostra casa che sarà più colorata e fresca.
Peonie in tanti modi, per uno spirito Green … e anche Glam!

Immagini di  Simple shapes 

Le peonie

Le peonie

La loro fioritura comincia a marzo, prima con le foglie poi a metà primavera ecco comparire i meravigliosi e carnosi fiori !
Possiamo trovare diverse varietà di Peonie cosi come i colori che vanno dal bianco al rosa, carminio e porpora.
Nei giardini le peonie erbacee si trovano in modo cespuglioso e molto naturale e creano un’atmosfera romantica e ottocentesca.
Sono bellissime anche in composizioni di fiori recisi , dove disposte in vaso durano anche molti giorni.

CONSIGLI

Le Peonie sono “stanziali” una volta scelto un luogo protetto dal vento e ben soleggiato , non dovrebbero essere mai spostate .
Prediligono un terreno ben drenato, in primavera concimate in superficie con composto organico e bilanciato.
La primavera è il momento migliore per la messa a dimora, le gemme non devono mai trovarsi a più di 2,5 cm sotto il livello del terreno, è importante sapere che una piantagione troppo profonda ridurrà il numero dei fiori .
Tra un’esemplare e l’altro lasciate circa 80 cm, bagnate frequentemente evitando che il terreno si asciughi.

Tisane per tutti… i gusti!

Tisane per tutti… i gusti!

Tisana. Una parola rassicurante, calda, che sa di antico, e che in effetti ha una lunga tradizione, se si pensa che preparati farmaceutici di questo tipo sono citati addirittura nella Bibbia, e che il più antico trattato di terapia cinese elenca ben 365 erbe con le loro diverse proprietà.

Non è un caso se le tisane sono sopravvissute alle mode e al progresso della medicina e rappresentano tuttora un punto di riferimento per chi, affetto da disturbi di vario tipo, cerca una soluzione sana e naturale. Perché sì, le tisane funzionano davvero, e possono esserci d’aiuto anche per “riprenderci” da questo periodo di feste, ponti e… mangiate!

Naturalmente, il requisito primario è scegliere prodotti di qualità, in modo che la resa sia massima. E poi c’è solo l’imbarazzo della scelta… Già, ma quali sono le tisane “top”, quelle più gettonate, le “classiche” insomma – e quali benefici procurano?

Camomilla. E’ forse la tisana più famosa e non si può non citarla. E’ da moltissime generazioni un prezioso aiuto contro l’insonnia, ma presa dopo un pasto contribuisce a rendere migliore la digestione.

Tisana alla menta piperita. Ottima contro i gonfiori addominali e gli spasmi muscolari, è utile anche per sconfiggere le nausee (se senza vomito). Da evitare invece in casi di indigestione o di scottature. E’ oltretutto una delle più semplici da preparare: la pianta è infatti una delle più facili da coltivare in giardino

Tisana allo zenzero. Funziona molto in casi di nausea con vomito e problemi di stomaco in genere. Con l’aggiunta di succo di limone o di un cucchiaio di miele è poi un valido rimedio contro il raffreddore.

Tisana al rooibos. E’ detta anche “thé rosso”, per il suo tipico colore, ma non è un the. E’ appunto una bevanda terapeutica “nata” in Africa e tuttora lì molto consumata, ma diffusa ormai anche da noi. E’ ricca di vitamina C e di altri minerali, e previene i segni dell’invecchiamento.

Tisana alla mentuccia. Anche questa è una pianta di facile coltivazione. La tisana è utile per stabilizzare l’umore e migliorare la concentrazione.

Tisana al tarassaco. Molto efficace per chi vuole migliorare la funzione del fegato.

Tisana alla rosa canina. Anch’essa ricca di vitamina C, è particolarmente indicata per il sistema immunitario e per chi ha problemi di pelle.

Tisana drenante

Sentite che il vostro corpo è appesantito e già vedete profilarsi all’orizzonte la prova costume dell’estate? Non siete gli unici: non a caso, infatti, in primavera scoppia la moda delle diete, a pranzo va per la maggiore l’insalata e all’improvviso spariscono i dolci.
Oltre che a un’alimentazione mirata, io vi suggerisco di rivolgervi… all’acqua: datevi al nuoto e bevete molto. E se poi volete aumentare l’effetto drenante dell’acqua, cosa c’è di meglio di una tisana?
Per esempio, potete chiedere alla vostra erboristeria di fiducia la miscela di erbe che vi propongo. Tenete presente che il momento ideale per assumere la tisana drenante è la mattina a digiuno, ma se vi sentite le gambe molto gonfie, avete mal di testa da ritenzione idrica oppure non riuscite ad abbottonare gonne o pantaloni, potete aumentare la dose bevendo la tisana più volte al giorno e alla sera prima di andare a dormire.

Ingredienti

  • 30 g di equiseto
  • 30 g di ortica
  • 20 g di bardana
  • 20 g di fumaria

Preparazione

Portate una tazza d’acqua sin quasi a bollore. Versatevi un cucchiaio di miscela e lasciatelo in infusione 5-10 minuti, filtrate e bevete. Se il sapore non vi piace, evitate lo zucchero bianco perché renderebbe inutile se non dannosa la tisana. Meglio una punta di miele, e meglio ancora correggere il sapore aggiungendo alla miscela un’erba a scelta tra liquirizia, anice, menta o finocchio.

Centrotavola per Pasqua: nido di uova e fiori

Un nido di uova e fiori

Cari amici, per Pasqua abbiamo chiesto al nostro esperto Gabriele di realizzare un’idea regalo che si può utilizzare come centrotavola.

Per questo evento ecco un Nido di uova e fiori, una composizione semplice e fortemente simbolica.

Ellen Hidding e tutto lo staff di Green & Glam, vi augurano una felice Pasqua dedicandovi questo delizioso cesto pieno di vita, gioia, pace e serenità!

Realizzarlo è molto semplice ! Guardate il video tutorial del nostro Gabriele.

Felice Pasqua!

I nastri Green & Glam

Grande novità nella casa!
È nata la linea di nastri decorativi Green & Glam by Brizzolari!
Adatti per qualsiasi uso e occasione si ispirano al mondo dei fiori!

La linea Glam dedicata ai tulipani, peonie, papaveri fiori di campo e roselline e Green alle erbe mediche, eucalipto e lavanda .
In esclusiva per le amiche e gli amici di Green & Glam il video e le immagini con Ellen Hidding che vedremo protagonista della bellissima campagna di lancio.

I nostri nastri si possono personalizzare, perfetti per decorare qualsiasi oggetto e regalo: per rendere speciali le vostre bomboniere, per un’occasione speciale, per dare un tocco esclusivo alla vostra tavola. Sono perfetti come braccialetti, ma anche come decoro per le partecipazioni e inviti….
Con i fiori è tutto più bello!

Per acquistarli potete contattare: info@greenandglam.it
Oppure: www.nastribrizzolari.com

Riciclare, la filosofia Green & Glam

Uno stile che rispecchia la filosofia Green & Glam quello proposto da Marina Nova ed Elisa Carovilla, ospiti al Fuori Salone nello spazio Cliché Amazing presso Palazzo Serbelloni – Milano.

Hanno davvero colpito le creazioni dal gusto Vintage, che riproducevano piattini da te e caffè recuperati nei mercatini, in soffitta e dalla nonna, ai quali sono stati aggiunti animaletti giocattolo con decori (biglie, passamanerie, etc).

Un’idea originale per una mise en place unica!

Lampada “Green” che ricorda il mondo di “Alice nel paese delle meraviglie”, cornice e tavolo “muschiati” cosi come le pareti di lichene stabilizzato.

Andare in bicicletta allunga la vita

Andare in bicicletta allunga la vita

Bicicletta amore mio!

Vuoi vedere che il mezzo di trasporto più green and glam alla fine è la vecchia, cara bicicletta?

Sì, sto parlando proprio di quello strumento inventato in Francia ben 226 anni fa e che ostinatamente resiste a mode e tecnologie.

A me personalmente la bicicletta piace molto, e la uso spesso; ma usandola noto che piace anche a molti altri e che nelle vie trafficate delle nostre città capita sempre più spesso di vedere uomini e donne, di tutte le età, sul sellino della loro due-ruote.

1000 ragioni per andare in bici

Ci sono molti motivi per cui vale la pena inforcare una bicicletta. La salute, innanzitutto. Sì, perché questa attività, se praticata con costanza ma anche equilibrio, ha effetti benefici.

Sul cuore, per esempio: recentemente un’importante rivista scientifica americana ha monitorato per cinque anni 1500 persone, e ha stabilito che chi va in bicicletta quotidianamente ha il 30% di possibilità in meno di incorrere in problemi di tipo cardio-circolatorio.

Ovviamente la bici aiuta anche a dimagrire.

E addirittura pare diminuisca anche i rischi di tumore. Ma soprattutto, fa vivere più a lungo: uno studio ha esaminato la vita di partecipanti francesi ai Tour de France del passato, e la loro vita media è stata di 81 anni e mezzo, mentre la media nazionale è di 73 anni e mezzo. E parallelamente un’altra ricerca ha stabilito che chi “passa” dall’auto alla bici “guadagna” dai 3 ai 14 mesi di vita!

La bici non fa solo bene a chi la usa, ma anche a coloro che non la usano: al nostro pianeta. Pensate che si è calcolato che chi percorre in bicicletta 10 km al giorno “diminuisce” di 1500 chili le emissioni di gas annuali responsabili dell’effetto serra.

Ma la bicicletta ha anche importanti effetti di carattere sociale e, ovviamente, economico.

Per quanto mi riguarda, è soprattutto il mezzo più rilassante e, perché no, divertente di muovermi in distanze ragionevoli.

Certo, l’Italia al contrario della mia Olanda non è ancora del tutto… bycicle-friendly, e molto si deve ancora fare a livello di corsie preferenziali, eccetera. Ma col tempo le cose cambieranno anche da noi. Vogliamo scommettere?

Intanto… buona pedalata a tutti!

Voglia di viaggiare

Milano si popola e con la BIT  si accende la voglia di viaggiare!
Si chiude oggi a Fieramilanocity la Borsa Internazionale del Turismo, un percorso emozionante tra stand nazionali e internazionali che offrono opportunità di viaggi fatti su misura e per tutti i gusti.

Stili di vita, culture diverse, tradizioni, sapori… noi di Green & Glam  con la nostra esperta di viaggi, Patrizia, abbiamo visitato i padiglioni “più Green”.
In Italia le mete che ritornano dopo alcune edizioni sono il Molise e l’Abruzzo che offrono dei veri e propri percorsi spettacolari tra mare e monti!
Da non trascurare il Veneto con le sue mete  culturali nelle città d’arte come Venezia, Verona e Vicenza considerate patrimonio dell’Unesco.

Ci ha colpito molto la Slovenia che punta proprio ad esprimere il suo patrimonio “Green”.

Verde, attiva e sana è lo slogan della strategia di comunicazione!

Un turismo ecosostenibile quello proposto dalla Slovenia che in occasione dell’ITB di Berlino ha vinto il primo premio “World Legacy Destination Leadership” assegnato da National Geographic.
Il World Legacy Awards  è un premio alle  aziende e destinazioni che puntano su un turismo sempre più Green e osiamo dire anche molto Glam, grande attenzione quindi alle acque benefiche dei centri termali Sloveni e alla scoperta della natura incontaminata.

Planet earth II: quando la tv e’ Green… e anche un po’ Glam!

Innanzitutto i numeri: 117 viaggi in 40 Paesi del mondo, per un totale di 2089 giorni di riprese, che è come dire che per realizzare quest’opera monumentale ci sono voluti più di 5 anni e mezzo senza saltare un solo giorno.
Planet Earth II, il seguito del famoso documentario di circa dieci anni fa, è riuscito a superare il suo predecessore, ed è stato salutato come un evento fin dalla sua prima apparizione, su BBC One, quando ha catalizzato davanti al piccolo schermo quasi dieci milioni di Inglesi.

Ora Planet Earth II è arrivato in Italia e settimana scorsa ha “debuttato” con grande successo su Rete4.
Oggi andrà in onda la seconda parte, composta dal terzo e dal quarto episodio, dedicati rispettivamente a giungle e a deserti.

Sì, perché Planet Earth II è un omaggio al nostro pianeta, ed è, come ha scritto The Independent, “indubbiamente il più grande documentario televisivo sulla natura mai realizzato finora, e molto probabilmente una delle più belle serie televisive della Storia”.
Per questo ve lo consiglio! Ma ve lo consiglio anche per le splendide immagini, tra paesaggi meravigliosi e incontaminati e animali esotici: un’esperienza unica che coinvolge davvero i sensi dello spettatore, e che potrei definire ipnotica. Certo non è una natura sempre mite e tranquilla quella mostrata da questo documentario, ma nonostante tutto al termine della visione, oltre a conoscere meglio la Terra e i suoi segreti, la si ama ancora di più.
Per chi è Green and Glam, quindi, un appuntamento da non perdere. C’è un ultimo motivo per cui vi consiglio Planet Earth II, e questo motivo si chiama Andrea Piovan.

Quella di Andrea è una delle voci più belle e famose della nostra tv, e la riconoscerete senz’altro subito. E’ proprio la sua voce che, nella versione italiana, “accompagna” le sequenze di questo capolavoro. Andrea è un mio amico ed è un amico di Green and Glam!
E’ venuto a trovarci nella nostra casa, dove stasera tutti insieme accenderemo la tv sintonizzati alle 21.15 su Rete4

 

 

1 2 3 4 9