Library

Animali negli ospedali: Edoardo Stoppa il regista dello spot

La giunta della Regione Lombardia è la prima in Italia ad aver approvato l’ingresso di cani, gatti e conigli negli ospedali e case di cura.

Il regolamento stabilisce regole ben precise, secondo le condizioni di sicurezza stabilite dalle strutture sanitarie, gli animali devono essere accompagnati da una persona che abbia raggiunto la maggiore età, i cani devono avere la  museruola e essere al  guinzaglio mentre gatti e conigli dovranno essere alloggiati nell’apposito trasportino, sino all’arrivo dell’ospite.
Gli animali d’affezione dovranno essere registrati all’anagrafe e avere l’apposito microchip.

Questa nuova iniziativa, partita il 20 novembre, permette ai pazienti ricoverati in strutture ospedaliere di poter ricevere il proprio amico a quattro zampe. Sappiamo quanto la pet therapy sia importate per un miglior recupero e per lo stato d’animo!

Animali negli ospedali: Edoardo Stoppa il regista dello spot

Ideato per “Amo gli animali onlus”, il nostro amico Edoardo Stoppa, ha scritto e diretto il video realizzato all’interno dell’ospedale Niguarda di Milano.

I protagonisti: il comico Gabriele Cirilli veste i panni di un medico mentre Lavinia una paziente e Luna il bellissimo  border collie.

Speriamo che in tutta Italia venga approvata questa legge, per ora diamo merito alla Lombardia, una regione dallo spirito Green & molto Glam.
Ringraziamo Edoardo Stoppa per il sostegno a tutti i progetti che hanno come principio non solo il benessere degli animali e ad iniziative a livello sociale e umanitario dove la “natura” e ” l’uomo” sono sempre protagonisti.

#animalinegliospedali #amoglianimalionlusidea #edoardostoppaofficial #edoardostoppagreenandglamphilosophy #regionelombardiagreenandglam #noiamiamoglianimali #greenandglamphilosophy

edoardostoppaofficial

 

 

Nastri firmati Green & Glam by Brizzolari Natale 2017

Nastri firmati Green & Glam by Brizzolari Natale 2017

I nastri, fiocchi e nodi che racchiudono sorprese ed emozioni! Scartare un regalo delicatamente, slegare un nodo e gustare ogni attimo è forse il momento più bello!

L’attesa.
Questo è il significato simbolico che attribuiamo al nastro decorativo, un pacchetto riposto sotto l’albero ben confezionato e chiuso con il nastro, ci fa subito capire che non va toccato. Possiamo solo gustarne la bellezza, il colore, e apprezzarne lo stile immaginando il contenuto. Il pacchetto regalo è un indicatore, dalla carta scelta e il nastro possiamo subito capire il genere di regalo che ci aspetta.

Spesso restiamo delusi già dal pacchetto, una carta di scarsa qualità e un fiocco senza cura, ci danno immediatamente la sensazione che il regalo non sia stato pensato per noi, che la persona non ci ha dedicato del tempo ma, diversamente, che ha in qualche modo rimediato, magari riciclato e confezionato in fretta e furia qualcosa solo per non arrivare all’appuntamento a mani vuote.
La confezione esprime il nostro modo di essere, il nostro stile, i nostri gusti ed è una gioia quando regali un pacchetto ben confezionato e la risposta è  “che meraviglia è un peccato scartarlo”.

Quando i nastri poi sono di qualità difficilmente vengono buttati, e poiché la nostra filosofia è proprio questa, non si butta via niente ! ci fa piacere pensare  che i nastri  Green & Glam possano essere riutilizzati tante volte e per diversi usi. Sono bellssimi anche come braccialetti, tanti nodi quanti i desideri che vogliamo esprimere per l’anno nuovo che verrà.

Nastri Green & Glam by Brizzolari Natale 2017

I nastri Green & Glam by Brizzolari, sono tutti in cotone con stampe floreali.
Una linea continuativa Green dove i toni verdi, lilla, grigio e giallo delicato sono perfetti per confezionare prodotti per il benessere come creme, profumi, saponi. I nastri Green sono rappresentati da Eucalipto, Erbe Officinali e Lavanda.

La linea Glam è un tripudio di colore, dal rosso alle diverse tonalità di rosa, ecco i nastri con stampe di tulipani, peonie, rose , papaveri e fiori di campo. Sono perfetti per confezionare qualsiasi regalo, abbigliamento, food, oggettistica .

Le stampe per il Natale 2017 hanno toni caldi e avvolgenti, consigliamo una carta tinta unita meglio se verde o bordeaux  o da pacco naturale  per risaltarne i colori.
Regala un fiocco pieno di emozioni!
I nastri Green & Glam by Brizzolari

Sondrio Festival: un evento molto Green & Glam

Siete tutti ancora in tempo per assistere almeno alla fase finale (termina infatti il 26 novembre) di una rassegna interamente dedicata natura, e ai documentari realizzati nelle aree protette e nei parchi naturali di tutto il mondo.
Parliamo del Sondrio Festival, giunto ormai alla trentunesima edizione. Del resto già il fatto che si svolga a Sondrio, nel cuore della Valtellina, sullo sfondo magico delle Alpi, giustificherebbe un viaggio all’insegna del green!

Il festival è, appunto, un valore aggiunto non da poco. I documentari proiettati sono di grande respiro, e non solo metaforicamente, per la bellezza assoluta e spesso sorprendente delle immagini, ma anche perché ammirare i paesaggi incontaminati “raccontati” da queste opere dà davvero l’impressione di respirare aria nuova e pulita.
In concorso, una parte dei film selezionati; il vincitore viene scelto da una giuria formata sia da gente di cinema che da rappresentanti del mondo della natura. Anche il pubblico assegna un suo premio al documentario preferito.

Sondrio Festival non è solo cinema.

Rassegne e iniziative parallele, sempre collegate ad ecologia e natura, rendono la manifestazione ancora più ricca e stimolante. Ad esempio, è possibile effettuare un vero e proprio “virtual tour” grazie a speciali occhiali 3D che danno l’illusione di aggirarsi attraverso i sentieri, e tra la flora e la fauna, di un vero Parco Nazionale.

Tra gli ospiti del Sondrio Festival  quest’anno anche Edoardo Stoppa ” il fratello degli animali” intervistato da Giancarlo Cattaneo di radio Capital, ha espresso il suo amore sviscerato per la natura.

Edoardo:

Sono una persona fortunata, il mio lavoro mi ha sempre portato a viaggiare. Già dai tempi di National Geographic ero affascinato dal mondo  e i documentari naturalistici mi hanno sempre affascinato, il mio tempo e denaro li ho spesi per vivere esperienze, il viaggio è in primis  l’esperienza che mi ha più arricchito, un bisogno costante a cui ne io ne la mia famiglia potremmo mai rinunciare.

Sondrio Festival ha proposto numerosi laboratori tra cui Natural Voice. La natura è fatta  di suoni, e di voce. La nostra voce, di cui troppo spesso ignoriamo potenzialità e segnali. Autentico messaggero del nostro benessere, la voce, se conosciuta bene e coltivata, può farci stare meglio.
“Natural Voice” è un’altra sezione del Festival: guidati da Andrea Piovan, doppiatore, voce di Rete 4, e amico da sempre di Green & Glam, e dalla vocal coach Franca Grimaldi, i partecipanti hanno l’occasione di apprezzare l’importanza del respiro, della risata, e appunto della propria voce.

Un ultimo aspetto, non di poco conto, l’ingresso al festival è gratuito. Entrare in questo mondo vale davvero la pena.

Ultimo giorno di Sondrio Festival 25 nov 2017

 

 

Juliana Moreira, Edoardo Stoppa: Un matrimonio molto Green & Glam

Juliana Moreira, Edoardo Stoppa: Un matrimonio molto Green & Glam

Edoardo Stoppa e Juliana Moreira si sono sposati!

Il nostro esperto Green & Glam Gabriele Gastaldi , è arrivato direttamente da Spinea (ridente cittadina a pochi km da Venezia, già famosa grazie a Federica Pellegrini) con le idee molto chiare!

Dopo aver visto, in anteprima, l’abito che avrebbe indossato Juliana, Gabriele ha consigliato un bouquet total white composto da: ortensie bianche, rose bianche e orchidee vanda.
Un insieme di fiori meravigliosi in linea con il ricamo floreale dell’abito fiabesco realizzato in tempi da record dallo stilista Alessandro Angelozzi, al bouquet sono state aggiunte delle piccole borchie argentate, delicate e impercettibili , che richiamavano il “chiodo” di seta indossato per l’ingresso a Palazzo Reale .

Rose bianche, ortensie e orchidee i fiori scelti, anche per la confettata a mosaico una composizione “regale” realizzata da Antonella Conti di Conti Confetteria. Tutto black & white e un po’ rock lo stile che hanno scelto gli sposi, consigliati dai loro amici  Nicoletta Bucci ( Talents Manager e Ceo di Green&Glam)  e Nicolo Grossi famoso fashion Stylist, che hanno avuto solo pochi giorni per organizzare l’evento.
Un tripudio di rose bianche inserite in scatole nere con bordo argento, i centritavola realizzati  in esclusiva per gli Sposi da My Over Roses

Nere  anche le raffinatissime Birre MATÀ  con collarino bianco a forma di cuore realizzate ad hoc con le iniziali degli sposi, una Birra artigianale di altissima qualità prodotta da due giovanissimi fratelli pugliesi.

Edoardo e Juliana una coppia molto Green & Glam

Edoardo e Juliana carissimi amici di Nicoletta Bucci  sono una coppia davvero Green e molto Glam. Lui conosciuto come il  “fratello degli animali”, lei famosa per la  simpatia esplosiva, adorata dai grandi  e bambini.
Entrambi amano viaggiare, lo sport, gli animali e la ricerca di uno stile di vita sano. Valori che trasmettono anche ai loro due meravigliosi figli Lua Sophie e Sol Gabriel rispettivamente di 5 e 1 anno e mezzo.

Un matrimonio ecologico: Edoardo è arrivato a bordo della sua Renault Twizy,un quadriciclo elettrico, e ha utilizzato   le “biciclette” elettriche  per accompagnare gli ospiti da Palazzo Reale al Boscolo Hotel dove si è tenuto il ricevimento fiabesco, mentre per i meno sportivi  il nostro carissimo amico Remo Tamagni  della concessionaria Fratelli Giacomel, ha  predisposto auto Volkswagen con conducente.

Nicoletta (Ceo Green&Glam):

“Conosco Edoardo da tempo, faceva parte dell’agenzia per la quale collaboravo. Uno scapolo d’oro dallo spirito libero, difficile da conquistare!
Quando Juliana entrò a far parte della stessa agenzia, sapendo che Edoardo parlava perfettamente portoghese, mi è sorto spontaneo mostrarle una foto di Edoardo e le dissi che era un uomo da conoscere e da sposare. La sera stessa casualmente si incontrarono in un locale milanese,  ed eccoci qua!”

Tanta felicità ai nostri cari amici Edo e Juli, che presto saranno ospiti della casa, con tante news seguendo la greenandglamphilosophy!


Un abbraccio con affetto

da Nico, Ellen e lo Staff Green & Glam

Un Viaggio d’autunno in Transilvania

Un Viaggio d’autunno in Transilvania

Un viaggio d’autunno evoca atmosfere brumose, gotiche, nebbiose e misteriose. Quale meta scegliere per “immergersi” in quest’atmosfera magari un po’ cupa  ma certamente suggestiva?
Il mondo anglosassone sarebbe la scelta più ovvia e naturale.
Il nostro consiglio, però, è di andare alla scoperta delle terre in cui nacque e visse il vero “principe delle tenebre”, cioè Vlad Tepes, conosciuto ai più come Dracula.

Vlad, la cui spietatezza e crudeltà soprattutto nei confronti dei “vicini” Turchi lo fecero diventare leggendario. Precisamente nel ‘400 quando divenne imperatore della Valacchia, un’area che corrispondeva più o meno a quella che oggi è la Romania. Ed è difatti in Romania, un Paese per certi versi sorprendente, che vi consigliamo di organizzare un viaggio che non vi lascerà indifferenti.
Numerose compagnie low cost collegano oggi l’Italia a questo Paese.

Chi fosse interessato al mito di Dracula e alla “realtà” del suo corrispettivo storico Vlad, dovrebbe innanzitutto recarsi a Bucharest. Capitale odierna del Paese, una grande città non particolarmente pittoresca, che al suo centro conserva gelosamente i resti del palazzo-fortezza in cui l’Impalatore (un altro soprannome di Vlad che non ha bisogno di spiegazioni) visse parte della sua vita.
Da Bucharest, un treno vi porterà comodamente in Transilvania, la regione più antica e “storica” della Romania, ricca di incantevoli borghi medioevali, ma soprattutto un nome che evoca atmosfere cupe e misteriose.

Il famoso “castello di Dracula” si trova a Bran, nei pressi di Brasov, un centro importante della regione. E’ senz’altro un castello di forte impatto scenico, e sembra svettare con le sue guglie sulle fitte foreste circostanti.
Lo scrittore Bram Stoker, che col suo romanzo “Dracula” creò appunto il mito del conte vampiro, si ispirò proprio a questo maniero per descrivere la sinistra dimora del protagonista.
Va detto però che, nonostante il turismo incessante, questo castello non appartenne mai al vero Vlad, che al massimo lo assediò brevemente e vi passò alcune notti. Il castello dove Vlad realmente visse e regnò, infatti, si trova a Poenari, più ad ovest, ed è oggi purtroppo in rovina.

La Transilvania

La vera “perla”  nonché luogo inserito dall’Unesco tra i siti Patrimonio dell’Umanità, è Sighisoara. Specialmente se visitato in autunno, questo villaggio medioevale splendidamente preservato mantiene un’atmosfera unica ed emozionante.
Ricca di torri, viuzze e abitazioni di artigiani, Sighisoara è la città natale del futuro imperatore Vlad. La casa dove nacque, semplice e spartana, è contrassegnata da una targa in suo onore ed è visitabile.

Un viaggio d’autunno in questi luoghi è naturalmente molto di più che semplicemente un tributo a un personaggio insieme storico e leggendario. La Romania e in particolare la Transilvania sono ricche di arte, gastronomia, e itinerari naturalistici. E’ indubbio che tra le stradine tortuose di queste cittadine, nei castelli arroccati, tra i dirupi rocciosi, il pensiero non può non correre spesso al protagonista di tanti film, libri ed incubi, certamente il personaggio più famoso, e per certi versi più illustre, di questi luoghi.

Credits Bran Castle

Halloween zucca di rose e bacche

È sempre lei la vera protagonista della festa di Halloween: LA ZUCCCA. Piace tanto ad adulti e bambini, da decorare e  da mangiare.
Quanto è buona la zucca! Ho assaggiato per la prima volta il risotto alla zucca in Italia e me ne sono innamorata!
In Olanda è più facile immaginarla come lanterna per la festa di Halloween o svuotata e riempita di dolcetti o fiori. Questo ortaggio autunnale va da esemplari enormi e molto scenografici alle deliziose zucchette decorative che si mantengono inalterate a lungo.
Se avete un giardino o anche un semplice balcone, coltivare le zucche ornamentali è facilissimo. Vedere come si svilupperanno in maniera quasi magica affascinerà grandi e piccini, e in autunno vi ritroverete del materiale molto interessante per comporre delle decorazioni.
Ce ne sono di verdi, gialle, arancioni,bianche  lisce, bitorzolute, a coste, a pallini, tonde, allungate.
Il solo metterne insieme un po’ crea un originale centrotavola. In più, private della parte superiore e svuotate, le zucche diventano simpatici contenitori per posate, erbe aromatiche o una candela.
Se inserite invece una spugna, possono contenere fantastici spiedini di verdure e formaggi per un allegro antipasto.

Nel nostro laboratorio oggi proponiamo per Halloween una zucca di rose e bacche!

Gabriele con la sua creatività ha pensato di realizzare un centrotavola molto romantico per la serata di HALLOWEEN, colori delicati come il bianco e il diverse tonalità di rosa e per rendere l’atmosfera magica ha arricchito il tutto con delle bacche di viburno nere.

Materiale utilizzato

  1. Zucca
  2. Spugna
  3. Rose bounty way
  4. Brassica
  5. Bacche di Viburno
  6. Scambiosa

Che dire?! Provate anche voi e stupirete i vostri ospiti con la zucca di HALLOWEEN DI ROSE E BACCHE

Suggerimenti

Potete arricchire la tavola aggiungendo t-light per dare calore all’ambiente disponendole sulla tavola , consigliamo una tovaglia scura , del colore delle bacche che potrete disporre anche intorno alle candele inserite in bicchierini

Buon divertimento!

Il mio amico pesce rosso

Il mio amico pesce rosso

Piacciono a grandi e a piccini: i pesci rossi sono da sempre i grandi protagonisti di acquari casalinghi più o meno scenografici.
Quello che non tutti sanno è che questi bellissimi animali possono vivere a lungo, molto a lungo, anche 30 anni se trattati nel modo giusto. Eppure in alcuni casi muoiono invece troppo presto. Vediamo cosa fare per evitare una fine precoce di questi “amici” dell’uomo.

Innanzitutto, scegliamoli sani!

Prelevare pesci rossi da acquari di venditori in cui sono troppi, troppo vicini l’uno all’altro, o in cui addirittura ne scorgiamo alcuni malati o morti non è certamente un buon segno. Segni di malattie possono essere gli occhi opachi, le piccole pinne troppo rigide o danneggiate, la presenza di macchie sul corpo.
I pesci rossi sono animali “sociali”, quindi farne convivere due o tre è certamente meglio che averne uno solo.

Dimenticate la vecchia, famosa “boccia” riempita d’acqua: ha dimensioni troppo piccole per un animale che col tempo aumenta di dimensioni. Meglio un acquario, se possibile non piccolo, compatibilmente con lo spazio a vostra disposizione. Tenete conto che, volendo fare un rapporto matematico un po’ grossolano ma indicativo, per ogni pesce vanno calcolati circa 20 litri d’acqua.

Oggi esistono acquari casalinghi equipaggiati al meglio. Tra gli accessori che non dovrebbero mancare citiamo un termometro (l’acqua idealmente dovrebbe mantenere una temperatura intorno ai 19-20 gradi), un coperchio apposito che eviti eventuali balzi dei pesci fuori dall’acqua, rocce e piante per creare un ambiente accogliente e adatto al riposo (se le piante fossero vere, meglio: contribuiscono ad assorbire l’azoto nell’acqua).

L’acqua va, ovviamente, tenuta pulita, e cambiata (almeno parzialmente) circa una volta a settimana, a seconda del numero di pesci che possedete. La ragione della morte dei pesci rossi ha spesso a che vedere con un ricambio d’acqua poco frequente. Anche le pareti interne dell’acquario dovrebbero essere pulite spesso per evitare la formazione di alghe. L’utilizzo di sifoni consente una pulizia completa della ghiaia e delle rocce all’interno dell’acquario.

I pesci rossi vanno nutriti due volte al giorno, con cibo di qualità destinato specificamente a questo animale. Guai a esagerare: i pesci mangiano a volte troppo, fino anche a morirne. Meglio dosare quindi il cibo, e versarne solo in quantità tale da essere consumato in cinque minuti. Dopo questo tempo, meglio rimuovere il cibo avanzato.

Ricordatevi che nessuno nasce “imparato”.
All’inizio tutti i proprietari di pesci rossi fanno errori. Col tempo migliorerete e diventerete esperti e preziosi “padroni” di questi splendidi pesci, così familiari ma al tempo stesso così esigenti.

 

Vacanze d’autunno: Ortisei

Vacanze d’autunno: Ortisei

Il sole non splende più come in estate, ma anche l’autunno ha il suo perché, come sa bene chi ama questa stagione un po’ malinconica ma affascinante, dai colori morbidi e soffusi. L’autunno è una stagione silenziosa, lontana dai fragori estivi, ma perfetta per weekend all’insegna del relax e, perché no, del raccoglimento. Di idee, e di energie.

Vacanza d’autunno ad Ortisei

Il primo week-end autunnale “fuori porta” di Green & Glam è a Ortisei, nel cuore della Val Gardena, in provincia di Bolzano. Siamo, quindi, non lontani dal confine con l’Austria, e ad Ortisei questa vicinanza si “respira” in tutto, a cominciare dalle lingue parlate (l’italiano, certo, ma anche e soprattutto il ladino e il tedesco).

Ortisei è una meta “glam”, e lo diventa soprattutto d’inverno, quando sciatori da tutta Italia ed Europa affollano le notevoli strutture ricettive per godere delle splendide piste innevate delle Dolomiti, e il piccolo centro acquista un’aura internazionale e mondana.

Principalmente una meta “green”. D’autunno la si può godere appieno, condividendola con meno turisti, ammirando non solo la sua splendida e scenografica posizione, ma anche gli angoli più segreti del pittoresco centro storico.

In questi giorni è ancora possibile, poi, gustare con gli occhi quel vero e proprio paradiso per gli amanti dei fiori che è il Rosarium Uhrerhof: 5000 rose appartenenti a 250 specie diverse, coltivate e mantenute con amore e dedizione. Un tripudio di colori e di profumi.

Se tutto ciò non bastasse, in questa fantastica località si mangia bene. Molto bene! La terra produce frutti (da citare il mirtillo rosso e, ovviamente, la mela) che a loro volta diventano componenti essenziali di dolci rinomati ma che, con risultati davvero efficaci, si abbinano anche a primi piatti e soprattutto a pietanze a base di carne.

Insomma, Ortisei è la nostra prima meta autunnale. Presto partiremo per altre destinazioni altrettanto suggestive!

Foto: EMS, AT © Peer

Maschera di bellezza alla zucca

Maschera di bellezza alla zucca

Oltre che per il corpo, la zucca contiene sostanze capaci di nutrire anche la nostra pelle. È importante che ogni tanto ci prendiamo un po’ di tempo per noi, tra un impegno di lavoro e uno di famiglia! Dobbiamo volerci bene, imporci uno stop per rilassare la mente e dedicare qualche premura al corpo. Per esempio, stendere una maschera nutriente sul viso per mantenere l’aspetto elastico e morbido e ridurre le rughe d’espressione

Ingredienti per una maschera di bellezza alla zucca

  • 2 bicchieri di zucca frullata
  • 1/3 di bicchiere di olio di mandorle 4 cucchiai di yogurt bianco
  • 4 cucchiai di miele

Preparazione

Mescolate senza sbattere tutti gli ingredienti in un vasetto di vetro.
Una volta ottenuto un composto morbido e omogeneo, versatene qualche cucchiaio in una coppetta e stendetelo con le dita sul viso e sul collo puliti, massaggiando con movimenti morbidi.
Un ambiente caldo e umido, come la stanza da bagno dopo aver fatto la doccia, fa penetrare meglio le sostanze benefiche della maschera.
Lasciate agire per 5-10 minuti e poi rimuovete l’impacco con un panno umido.
Il composto può essere conservato in frigorifero per qualche giorno.

Testo e immagini tratte dal libro Fior fior di idee Sperling & Kupfer

Flower is Fashion – Treccia con fiori

Flower is Fashion. Lo diciamo sempre: con i fiori tutto diventa più bello!
Oggi abbiamo il piacere di ospitare la modella Tatti Markova che per un evento ha deciso di realizzare una Treccia con i fiori. Tatti è una  modella dallo spirito Green, conosciamo meglio la sua storia.

Ciao sono Tatiana, ma tutti mi chiamano Tatti. Sono nata a Mosca, in Russia in una giornata fredda di ottobre. Amo la natura, gli animali i fiori, una passione che mi ha trasmesso la mia famiglia.
Quando ero piccola passavo ogni estate nel sud della Russia, dove avevamo un fantastico orto, a cui non ho mai saputo rinunciare, oggi vivo alle porte di Milano e coltivo nel mio giardino un piccolo orto e alcuni alberi da frutto, ho  due conigli e galline che ci danno uova fresche, due gatti neri scottish fold e due pappagalli uno arrivato all’improvviso nel nostro giardino, la femmina l’abbiamo comprata per non lasciarlo solo e poi non mancano gli scoiattoli che tutte le mattine vengono a fare provviste di  noci e semi.

Ho iniziato la mia carriera di modella a 14 anni. Partecipai ad un concorso organizzato da  Slava Zaitzev, un famosissimo designer, vinsi e entrai nella sua scuola di moda. Mi insegnarono a sfilare in passerella, e le basi del make up.
Ho girato il mondo, il Giappone mi ha colpito particolarmente, amo la gente e lo stile di vita. Poi mi sono fermata in Italia che mi ha rapito il cuore: in Italia ho 
incontrato l’amore, ora vivo con mio marito e mio figlio di 8 anni.

Sono laureata in economia, durante la gravidanza ho seguito un Master alla Bocconi nel settore del No Profit , una scelta dettata da una forte motivazione, aiutare gli altri.

Amo lo sport, praticare attività fisica è parte naturale della nostra vita, noi siamo stati programmati per muoverci, la corsa è un’altra delle mie passioni!
È importante trovare un giusto equilibrio, soprattutto con il cibo, essendo mamma cerco sempre di preparare cose fresche e naturali per mio  figlio, sopratutto desidero che sviluppi un rapporto sano con il cibo con naturalezza e gioco.

Flower is fashion – treccia con fiori

Ho conosciuto Nicoletta e Ellen e mi sono appassionata al loro progetto: la filosofia Green & Glam mi rappresenta pienamente!
Cercherò idee e contenuti e spesso verrò a trovarvi nella casa  per presentarvi qualche idea Fashion  dove la natura è protagonista.
Vi renderò partecipe dei miei viaggi, a novembre sarò in Alaska farò una raccolta di tutte le mie “emozioni” attraverso video e immagini che pubblicherò  nel blog
Oggi ho pensato di proporre un’idea molto Glam,  LA TRECCIA CON FIORI  ! un look che mi rappresenta pienamente , amo le trecce , i cappelli raccolti e scoprire ogni volta mille modi diversi e originali per farlo… con i fiori poi tutto diventa speciale.

Vivi Green per essere Glam.

Ciao Tatti 

1 2 3 12