In inverno, bere tanta acqua!

In inverno, bere tanta acqua!

Le giornate si accorciano, la temperatura si abbassa…  insomma, sta proprio arrivando l’inverno! Anche se questa è la stagione in cui mi pesa di più fare tutto, per ironia della sorte è da sempre il periodo dell’anno in cui lavoro di più.
In generale, d’inverno vivo di più la casa, e mi fa piacere renderla più calda e accogliente con candele e composizioni floreali che realizzo personalmente e che mi danno molta gioia.

Una tuta, un maglione, il mio amato bassotto Cooky e sono in pace con il mondo. Cooky è il primo a mettersi sul divano quando ci accoccoliamo sotto un plaid a guardare un film. L’inverno mi piace anche perché è un periodo pieno di feste: Natale, Capodanno, San Valentino… Tutti momenti che mi offrono il pretesto per creare qualcosa di intonato all’occasione.
Non ci crederete ma l’inverno è il momento dell’anno in cui bevo molto di più: il riscaldamento disidrata la mia pelle e le mucose, e l’acqua diventa un alimento prezioso per il mio benessere.

In inverno non abbiamo un grande stimolo a bere tanta acqua e molto spesso dimentichiamo il litro e mezzo di acqua consigliato dai medici e nutrizionisti.
Io proprio per ricordarmi di farlo anche quando non ne sento l’esigenza, ho preso l’abitudine di tenere bottigliette d’acqua in diversi punti della casa, sul tavolino vicino al divano, in cucina, in camera da letto…

 

Ogni acqua ha le sue proprietà; io per il mio benessere ho scelto l’acqua Recoaro, leggera e con un basso contenuto di sodio.  D’estate è rinfrescante, ma appunto anche d’inverno averla sempre a portata di mano è una garanzia.

Volete un consiglio? La mattina un bicchiere di Acqua Recoaro con limone e zenzero è un vero toccasana che ci da la giusta carica  e aiuta in modo naturale il nostro apparato intestinale.

Acqua Recoaro, “capolavoro di natura”!

 

Lascia un commento

Fai il primo commento!

avatar
  Subscribe  
Notifica di

Ultime dalla Casa

I limoni di SorrentoLa penisola sorrentina è  un  affascinante territorio dove il mare e la montagna si fondono,  il profumo inebriante degli agrumeti ti avvolge è impossibile non rimanere ammaliati dalle splendide località affacciate sul mare, dal paesaggio, un alternarsi di dolci vallate...Leggi di più
Belle e buone: come coltivare erba cipollina e tulbaghia violacea[envira-gallery id="2505"] Se cercate delle piante belle e buone, vi consigliamo di coltivare erba cipollina e tulbaghia violacea. Appartengono entrambe alla famiglia delle Liliacee, la stessa dell’Aglio e della cipolla e, benché note soprattutto come piante da giardino, si possono...Leggi di più
Perché coltivare una aloe vera in casa o terrazzoColtivare una Aloe Vera in casa è facile! Conosciuta soprattutto per le sue proprietà erboristiche, cosmetiche e medicinali, l’Aloe vera è anche una bellissima pianta che vale davvero la pena di coltivare in casa o in giardino. Ha una forma...Leggi di più
Come potare le graminacee ornamentaliPotare le Graminacee ornamentali è importante perché permettiamo ai nuovi germogli basali di svilupparsi e formare una nuova chioma aerea. Amate e molto utilizzate dai giardinieri d’Oltralpe, le Graminacee ornamentali sono entrate ormai a pieno diritto anche nei nostri giardini,...Leggi di più
Come coltivare i cercis chinensis avondaleCi sono tanti motivi per coltivare i Cercis: bellissimi e legati alla tradizione della Pasqua (sono chiamati “Alberi di Giuda”) ci allietano con le loro vivaci fioriture a partire dall’inizio del mese di aprile. Secondo la tradizione, Giuda, pentitosi del...Leggi di più
Mostra di più