Benessere fisico o mentale?

Benessere fisico o mentale?

L’attività fisica all’aria aperta è la soluzione!

Dopo un’intera giornata passata chiusi all’interno del luogo di lavoro, in molti rabbrividiscono al solo pensiero di doversi recare in palestra. Molti di voi a questo punto staranno già sogghignando, ripensando a tutte le volte che, sull’onda dei buoni propositi della sera, vi sarete portati la borsa della palestra a lavoro ma avrete cambiato idea all’uscita davanti al buio e il freddo delle 17. Con l’avvento della bella stagione, un’alternativa più allettante esiste ed è alla portata di tutti: fare attività fisica all’aria aperta!

Fare sport all’aria aperta ha diversi benefici. Il primo riguarda la diminuzione dello stress. Parto da questo punto perché ritengo che, con i ritmi che oggigiorno ci vengono imposti e la fretta come costante, sapersi prendere del tempo per sé stessi sia tanto più difficile quanto più essenziale. Praticare sport, ancor meglio se in mezzo alla natura, può davvero aiutare a rilassarsi e, stimolando la produzione di endorfine, sostanze chimiche prodotte dal nostro cervello che danno quel senso di euforia e benessere, rivitalizzare l’umore. Inoltre, il sentirsi meno stressati può diventare uno stimolo positivo a continuare l’attività fisica nel tempo.

Restando a contatto con la luce solare stimoliamo poi la produzione della vitamina D, che il nostro corpo trasformerà nella forma attiva, utile per una corretta mineralizzazione delle ossa e dei denti. È infatti indispensabile per la crescita e il rimodellamento osseo. Interviene inoltre nella regolazione del metabolismo del calcio e del fosforo, regolandone l’assorbimento intestinale. Attenzione però a non esagerare con l’esposizione alla luce solare e non scegliere i momenti più caldi della giornata. Alba e tramonto sono i due momenti consigliati in modo da non andare incontro ad eccessivo calore, elevata sudorazione e conseguente rischio di disidratazione.

Praticare sport all’aria aperta contribuisce anche ad aumentare gli stimoli sensoriali. L’ambiente esterno, con le sue diverse sfaccettature (salite, discese, terreni sconnessi), offre al nostro corpo numerosi stimoli invogliandolo a cercare di adattarsi sempre a situazioni diverse. Inoltre, i luoghi all’aperto in cui decidiamo di fare attività fisica possono diventare una vera e propria palestra usando la nostra creatività. Piegamenti sulle braccia, addominali, squat e affondi sono solo alcuni esempi di quello che si può fare all’aperto utilizzando solo il proprio corpo.

Di seguito, trovate alcune attività sportive che possono essere praticate da tutti all’aperto:

  • Nuoto: piscine all’aperto o acque libere (se optate per il lago o il mare, prestate attenzione e munirvi di una boa in modo da essere visibili alle imbarcazioni ed avere un appiglio in caso di difficoltà);
  • Corsa;
  • Bici da strada o mountain bike (ricordatevi di munirvi di casco, la prudenza non è mai troppa!);
  • Camminata in montagna;
  • Esercizi a corpo libero (ossia svolti solo l’ausilio del proprio corpo, senza attrezzi).

Nei prossimi articoli, vedremo degli esempi di esercizi da praticare all’aria aperta per ognuno dei punti sopracitati.

Lascia un commento

Fai il primo commento!

Notifica di
avatar
wpDiscuz

Ultime dalla Casa

Mostra di più