Anguria rossa o gialle?

Anguria rossa o gialle?

Anguria rossa o gialla?

Anguria rossa o gialla?  La nostra esistenza è connotata già da un buon numero di dubbi amletici, e aggiungerne un altro sembra superfluo. Ma siamo in estate, per di più in un’estate particolarmente calda, e le angurie sono da sempre un rinfrescante e sano alleato delle nostre vacanze. Quindi perché non parlare delle due principali alternative? Pensiamo di conoscere tutto di questo frutto “amico”, ma forse non è davvero così…

In Italia è soprattutto la variante rossa a fare bella mostra di sé sulle nostre tavolate. Eppure l’anguria è molto poco europea, e può essere considerata un frutto esotico, almeno come origini: coltivata in Africa e Asia, fu portata da noi dagli Arabi soltanto nel XII secolo. Ricca di acqua, era un vero e proprio antidoto contro la sete nelle regioni desertiche in cui cresceva, e lo è ancora per esempio nella zona del Kalahari. Talmente vitale e importante per il sostentamento di vaste aree dell’Africa, che nell’antico Egitto un’anguria veniva posta all’interno delle tombe dei Faraoni, in modo che avessero di che nutrirsi e dissetarsi nell’aldilà.

l’anguria fa bene!

Anche se meno vitale per noi, l’anguria fa bene, molto bene. Le vitamine abbondano (A, B6 e C in particolare), e a conferire quella bella tonalità rossa alla sua polpa è il licopene, una sostanza naturale che, tanto per intenderci, colora anche i pomodori, e che ha importanti qualità farmaceutiche, per esempio per la prevenzione del tumore alle ossa o alla prostata.

L’anguria gialla è meno diffusa nel nostro Paese, ma sta lentamente conquistando anche noi. E’ nata in Giappone, in seguito ad un innesto naturale, e per questo è conosciuta anche come “cocomero giapponese”. Ma si coltiva ormai anche qui, in particolare in Sicilia e in Basilicata, e con ottimi esiti: è facile da trovare nelle catene più importanti di supermercati. L’anguria gialla è più piccola di quella rossa, ma possiede una percentuale di acqua ancora maggiore (92-95%: è di fatto il frutto con la maggior quantità di acqua in assoluto) ed è quindi ancora più dissetante e rinfrescante. Non contiene licopene, ma betacarotene e vitamina A, che le conferiscono appunto il colore giallo. E poi magnesio, fosforo, ferro, calcio, potassio: una sanissima combinazione di minerali che rendono l’anguria gialla efficace contro l’invecchiamento e nella cura delle nostre ossa.

Rossa o gialla, l’anguria è sempre gustosa, e merita davvero di farci compagnia in queste giornate estive. Con queste temperature, poi…!

 

Lascia un commento

Fai il primo commento!

Notifica di
avatar

Ultime dalla Casa

Latte d’asinaImmagina... vivi la Natura Dal Trentino un benessere naturale. Agrilife è un'azienda agricola di Moira Donati immersa nella splendida cornice della Val Lomasona, nel comune di Comano Terme. Agrilife e il loro latte d'asina Il latte d'asina è l'alimento naturale...Leggi di più
QMILK, spiegato da Jessica GiulianiCome promesso eccoci con un nuovo articolo. Oggi vi parlerò del QMILK. Ma che cos’è il QMILK? Il QMILK è l’innovativa fibra tessile ottenuta dagli scarti del latte. Un filato straordinario, particolarmente adatto per il contatto con la pelle: dall’abbigliamento, all’intimo, all’arredo letto....Leggi di più
Moran, il libro di Matilde CalamaiLa scrittrice e conduttrice tv Matilde Calamai è entrata a far parte del mondo Green & Glam, il suo amore per la Natura ci porterà esperienze e contenuti Green. Oggi vi presentiamo il Libro che l'autrice ha scritto spinta dalla passione...Leggi di più
Jessica Giuliani. l’esperta di fashion style Green and GlamMi chiamo Jessica Giuliani e sono l’esperta di Green and Glam Fashion Style. Lavoro nel mondo della moda da 16 anni e condivido la filosofia “noi viviamo green per essere glam”. Oggi vi parlo di tessuti speciali e molto innovativi:...Leggi di più
In inverno bere tanta acquaIn inverno, bere tanta acqua!Le giornate si accorciano, la temperatura si abbassa...  insomma, sta proprio arrivando l’inverno! Anche se questa è la stagione in cui mi pesa di più fare tutto, per ironia della sorte è da sempre il periodo dell’anno in cui lavoro...Leggi di più
Mostra di più