Living nel green

Living nel green

UN LIVING NEL GREEN

Una cucina, una stanza, un bagno, una sala e poi la quinta stanza: il giardino, un piccolo living nel Green per trovare pace e serenità.

È vitale per me ricreare in casa un living nel green, per rilassarmi leggendo un libro, per bere una tazza di caffè, per accogliere gli amici, per una grigliata in compagnia.

Nella stagione estiva la mia vita è proiettata verso l’esterno e non nego che mi diletto a ricercare idee semplici e originali per arredare e abbellire il mio rifugio.

Amo i mercatini,  cambiare la destinazione d’uso degli oggetti, la mia passione poi è abbinare l’antico al moderno,  non sono una designer, ma viaggiando molto ho la possibilità con il mio smartphone di immortalare corner deliziosi che rispecchiano la nostra filosofia Green & Glam, poi cerco di replicare aggiungendo ovviamente del mio, trovare stimoli ed idee che mi permettono di far viaggiare la creatività e la fantasia.

Una delle nostre esperte, Elisa Carovilla, che già abbiamo intervistato durante il salone del mobile, mi ha stupito con i suoi meravigliosi piatti, delle vere opere d’arte, Elisa è un’artista Green & Glam che sa coniugare il passato e il presente in modo esemplare.

Mi ha colpito molto il piatto vintage appeso ad ad una parete esterna, dove la coda di un dinosauro, recuperata dai giochi dei bambini, da con ironia  quel tocco Glam che fa la differenza.

La peonia: Curiosità

La peonia:  Curiosità

Considerata già in antichità una pianta e un fiore di buon auspicio, espressione di benessere, prosperità e bellezza , la peonia è da sempre un simbolo della tradizione orientale. Nell’arte cinese veniva rappresentata su quadri, arazzi, porcellane. In Giappone allo stesso modo nel XVIII secolo, è stata raffigurata e ricamata su Kimoni, porcellane. Un fiore al quale molti poeti e pittori hanno dedicato poesie e dipinti.
I Romani con la radice della peonia curavano molte malattie.  Anche nella medicina tradizionale cinese fu riconosciuta per alleviare i sintomi di alcune malattie come i dolori mestruali e l’asma.

La Peonia, porta con se tanti significati: amore, benessere, e prosperità per questo oggi in occidente è molto utilizzata nei matrimoni.
La Filosofia Green & Glam ama i fiori in tutte le sue declinazioni. La Peonia è uno dei fiori che amiamo di più. Potete utilizzarla raffigurata nei tessuti per dare una bella energia alla vostra casa che sarà più colorata e fresca.
Peonie in tanti modi, per uno spirito Green … e anche Glam!

Immagini di  Simple shapes 

Riciclare, la filosofia Green & Glam

Uno stile che rispecchia la filosofia Green & Glam quello proposto da Marina Nova ed Elisa Carovilla, ospiti al Fuori Salone nello spazio Cliché Amazing presso Palazzo Serbelloni – Milano.

Hanno davvero colpito le creazioni dal gusto Vintage, che riproducevano piattini da te e caffè recuperati nei mercatini, in soffitta e dalla nonna, ai quali sono stati aggiunti animaletti giocattolo con decori (biglie, passamanerie, etc).

Un’idea originale per una mise en place unica!

Lampada “Green” che ricorda il mondo di “Alice nel paese delle meraviglie”, cornice e tavolo “muschiati” cosi come le pareti di lichene stabilizzato.

Il colore nella nostra casa, nella nostra vita!

Il colore nella nostra casa, nella nostra vita!

Da tempo la scienza studia l’effetto dei colori sulla nostra psiche e quindi sul nostro umore, sulle nostre emozioni, sul nostro carattere.

Quello che millenni fa in Egitto o in Cina era un approccio quasi magico a questo tema, oggi è affrontato dalla psicologia con grande rigore, tanto che esiste anche una terapia (chiamata Colour Therapy) che ha alla base proprio i colori e l’influenza che hanno su di noi.

È quindi importante scegliere i colori giusti di cui circondarsi, da indossare, e soprattutto con cui arredare casa.

Non sarà una novità, per esempio, che il rosso è un colore generalmente ansiogeno. Quali sono, invece, i colori “positivi”? Eccoli!

  • Blu. È il colore del cielo, ma anche un colore che evoca la pace e la calma, che ha il potere di abbassare la pressione sanguigna e ridurre l’ansia. Una tinta di blu chiaro o di azzurro è l’ideale per dipingere le pareti della nostra camera da letto.
  • Verde. È il colore del nostro sito e della nostra casa, e non a caso. Si tratta del colore della natura per eccellenza, evoca armonia e tranquillità, e fornisce rilassante freschezza.
  • Rosa. Secondo l’antica filosofia e arte cinese feng shui il colore rosa in una stanza “assorbe” le energie negative e aiuta a neutralizzarle, porta equilibrio e serenità.
  • Bianco. Il colore della chiarezza: in periodi di stress, aiuta appunto a “chiarire” i propri pensieri e le proprie preoccupazioni. Per le donne incinte essere circondate da pareti bianche è l’ideale.
  • Viola. È il colore della forza e della meditazione (alcuni studi sostengono che la luce viola aumenta di dieci volte la nostra capacità di concentrazione). Si dice anche che abbia ottimi effetti sulle nostre ossa e sull’equilibrio di sodio e potassio nei nostri corpi.
  • Grigio. Erroneamente identificato nella nostra cultura con la noia e la depressione, è invece un colore rassicurante e positivo, soprattutto se abbinato con azzurro e bianco.
  • Giallo. È il colore della vitalità e dell’energia. Meno rilassante di altri forse, ma ideale per chi ha bisogno di entusiasmo e carica: uno studio ha osservato che persone che lavorano in ambienti in cui domina il colore giallo sono più attive e produttive di persone che lavorano in ambienti di altri colori.

San Valentino, il cinema… e l’amore

Ci sono vari modi di festeggiare San Valentino.

Quello classico è andare al ristorante con il vostro amore, ma anche una cena a lume di candela a casa non è male…

Ci sono però coppie che preferiscono creare un’atmosfera speciale ricorrendo a quell’immenso serbatoio di emozioni che è il cinema.

Qualcuno probabilmente uscirà a vedere La La Land, il successo del momento, candidato a 14 Oscar, una delicata storia d’amore a suon di musica, e sarebbe una buona scelta.

Ma qualcun altro vorrà restare in casa, raggomitolato sul divano, e gustarsi un film dal piccolo schermo della tv o del pc. In coppia, certo – ma se non siete in coppia, pure da soli.

Un bel film si gode anche in solitudine, anzi è uno dei modi migliori per farsi compagnia, soprattutto a San Valentino!

Qualche suggerimento

Vi voglio suggerire tre film che amo molto, e che sono particolarmente indicati per una giornata come questa.

Il favoloso mondo di Amelie è ormai un classico. Questo delizioso film francese del 2001 è un omaggio a una Parigi segreta e bizzarra, agli scherzi (amorosi) del destino, e a un personaggio femminile originale e imprevedibile come tutte le donne.

La casa sul lago del tempo è un film meno famoso, ma molto intenso e davvero molto sentimentale. Due star come Keanu Reeves e Sandra Bullock vivono in tempi diversi nella stessa casa – una casa molto green & glam tra l’altro. Iniziano una corrispondenza senza conoscersi, separati dallo spazio e, come si scoprirà a poco a poco, anche dal tempo. Ma l’amore è più forte di entrambi gli ostacoli.

Espiazione è un elegante film inglese del 2007, tratto da un bel romanzo di Ian McEwan. Una storia d’amore tra un ragazzo e una ragazza di diverse classi sociali è vista attraverso gli occhi della sorella minore di lei, un’adolescente curiosa e fantasiosa, che però commetterà involontariamente un errore fatale. È la storia struggente di un amore impossibile, di occasioni mancate, dell’impossibilità di recuperare il tempo perduto.

A questo punto non mi resta che augurarvi buona visione… e buon San Valentino!

Libri e fiori: Filosofia Green & Glam

Libri e fiori: Filosofia Green & Glam

Una vera casa Green & Glam sarebbe molto più arida senza un elemento fondamentale: i libri.

Libri e fiori e… relax

Perché prendersi del tempo per leggere significa prendere tempo per noi stessi, coccolarci, pensare e rilassarsi al tempo stesso, e dimenticare per un po’ le tensioni quotidiane.

La composizione floreale e la lettura di un buon libro sono le mie grandi passioni.

Per me rappresentano il più totale relax, energia pura!

Nel mio living non manca mai un buon libro pronto per essere letto. Sdraiata sul divano con accanto i miei amati fiori capaci di cambiarmi l’umore con il loro profumo e il loro colore…

Qualche suggerimento

Da oggi perciò vi darò qualche suggerimento su libri e film che ho particolarmente amato – e che spero piaceranno anche a Voi.

Inizio subito con un giallo psicologico, di quelli che una volta iniziati non riesci a abbandonarli finchè non li hai terminati: “La ragazza nel parco”.

Come molti dei thriller più interessanti degli ultimi anni, pure questo è stato scritto da una donna. È l’americana Alafair Burke, e donna è anche la protagonista: Olivia, avvocatessa di New York.

L’inizio del libro è fulminante: Olivia riceve una telefonata nel cuore della notte.

A chiamarla è la figlia di Jack, un uomo che Olivia ha amato anni prima, e che da molto tempo non ha più rivisto.

Jack è accusato di un crimine terribile, un triplice omicidio avvenuto in circostanze ambigue, e in qualche modo legate alla misteriosa “ragazza nel parco” che dà il titolo italiano al romanzo.

Olivia, anche per un certo senso di colpa nei confronti di Jack, accetta di difenderlo, ma gradualmente inizierà a porsi seri dubbi sulla sua innocenza.

Niente è come sembra in questo giallo denso di sorprese, segreti e rivelazioni inaspettate, con una serie di colpi di scena che non finiscono mai, anche nelle ultime dieci pagine.

E chi lo legge – io per prima – non potrà che identificarsi in Olivia e nel suo triste dilemma.

Un dilemma tipico dei capolavori di questo genere: “lui” è colpevole o innocente?

Non c’è dono più bello che sentirsi pensati

Non c’è dono più bello che sentirsi pensati

La cosa che mi piace di più delle feste natalizie è lo stupore. Da bambini ogni piccolo stupore è una festa: quello di fronte alla prima neve, quando ci si calca il berretto in testa e si corre fuori a giocare. Lo stupore di quando si scarta un dono e gli occhi corrono fra gli strappi di carta, curiosi di scoprire se ciò che racchiude è proprio quello che ci si aspettava.
Crescendo perdiamo un po’ della capacità di stupirci, di lasciarci sorprendere dalla meraviglia. Ecco perché mi piace cercare di ritrovarla attraverso i piccoli gesti. Ancor meglio se sono immaginati su misura per le persone a cui vogliamo bene: non c’è dono più bello che sentirsi pensati.
Quando organizziamo un pranzo di Natale ci sono tante piccole cose che possiamo fare per trasmettere questa sensazione ai nostri ospiti.
Ad esempio mettere in tavola qualcuno dei sapori che amano, per raccontare che diamo ascolto ai loro desideri, abbiamo a cuore i loro gusti.
Poi possiamo adornare la tavola con piccoli addobbi personalizzati, che gli ospiti possano conservare in ricordo del tempo condiviso.
Arance essiccate, chiodi di garofano, formine di pasta di sale e bastoncini di cannella saranno alleati preziosi per la fantasia, e aggiungeranno un profumo accogliente all’atmosfera.
Profittiamo di questo tempo di festa per coltivare stupore e meraviglia. Abituiamo i nostri pensieri, resi frenetici dalla quotidianità, a dilatarsi per fare spazio alle persone che amiamo. L’affetto si onora anche e soprattutto attraverso i piccoli gesti: sono proprio quelli, immaginati su misura, che fanno sentire l’altro atteso, desiderato, e rendono ogni incontro unico e memorabile.

Buon Natale, c’è un messaggio per te!

Buon Natale, c’è un messaggio per te!

Un albero perfetto per chi è unconventional, per chi ama emozionare ed emozionarsi…
La nostra esperta Decor Erika, ci ha davvero stupiti con il suo Albero di Post It!
Tanti messaggi d’affetto che i vostri amici e parenti potranno scrivere direttamente sulla parete di Post It e lasciarvi tanti “bigliettini” di auguri e d’affetto.
Oltre ad essere originale è anche molto economico, basta davvero poco, Post It gialli e colorati, se ne trovano di tutti i tipi in commercio e sono economici, pennarelli, e per arricchire potete trovare degli stampini per ottenere disegni di diverso tipo…
Voilà il gioco è fatto! Può essere un’idea da realizzare insieme ai vostri figli, un gioco divertente dove ogni biglietto può essere un messaggio per mamma, papà, nonni, zii e che il bambino potrà regalare la sera di Natale…
lo chiameremo l’albero delle EMOZIONI!