Come coltivare la mimosa in vaso: buona festa delle donne!

Come coltivare la mimosa in vaso: buona festa delle donne!

Coltivare la Mimosa in vaso è una bella soluzione per rendere omaggio a questa bellissima pianta. Perché accontentarci di un piccolo ramo, quando possiamo avere tutta la pianta?

Conosciuta con il nome di Mimosa e come simbolo della Festa della Donna, il nome botanico di questo grazioso alberetto è Acacia dealbata, specie australiana portata in Europa intorno al 1800 per la bellezza della sua fioritura precoce. Successivamente si è diffusa e naturalizzata in tutti gli ambienti mediterranei della nostra penisola, dalla Sicilia fino alle falde delle Alpi Marittime.

È una specie arborea (talora anche arbustiva per la capacità di emettere polloni basali) che nelle zone di origine può arrivare oltre i 20 metri, ma che da noi raramente supera i 10-15 metri di altezza. È sempreverde, con chioma naturalmente globosa e allargata, fronda leggera, costituita da foglie composte, bipennate, di colore che va dal verde scuro al glauco.

I fiori, che compaiono da gennaio-febbraio fino a inizio primavera, sono molto delicati e riuniti in panicoli lunghi 8-10 cm. Il singolo fiore ha la forma di una pallina del diametro di pochi mm ed è di colore giallo intenso, molto profumato. Le infiorescenze sono così numerose che la pianta, in piena fioritura, assume l’aspetto di un pallone giallo. La fioritura si protrae per due o tre settimane al massimo, ma è talmente spettacolare e soprattutto così annunciatrice di primavera da annoverare (e giustamente) la specie fra le immancabili di un giardino.

Coltivare la mimosa in vas0: resiste anche al freddo!

In Italia è presente anche allo stato spontaneo in tutte le aree dove vive bene l’Olivo, quindi con temperature che si mantengono in inverno attorno a +2°/0°C. Esemplari adulti, ormai naturalizzati, possono eccezionalmente resistere per brevi periodi a temperature estreme fino a -7-8°C, come è avvenuto in questi ultimi giorni.

È una pianta che si presta a tanti usi: come alberetto isolato, o a gruppi, per creare un boschetto, se disponete di spazi sufficientemente grandi. Allevate a cespuglio possono formare siepi verde-glauco, di aspetto leggero ed elegante e che in primavera esploderanno con profumate fioriture giallo vivo.
E infine perché no, possono essere coltivate anche solo per raccogliere le loro fronde e ottenere mazzetti di fiori recisi da conservare in casa: dureranno a lungo se avrete l’accortezza di eliminare le foglie basali e immergere i rametti in acqua tiepida, con l’aggiunta di qualche goccia di limone (o una aspirina) come disinfettante e mantenendoli alle luce, in prossimità di una finestra.

a cura di Francesca Moscatelli di Donna di Piante

Tour Valtellina Casera Dop con Elen Hidding

Tour Valtellina Casera Dop con Elen Hidding

Il tour del Valtellina Casera DOP riparte da Cadorna

Special guests Ellen Hidding e lo chef Mainardi

Il viaggio del Valtellina Casera DOP ritorna nelle stazioni di Milano e hinterland. Accoglie pendolari e passanti nella centralissima Stazione ferroviaria di Cadorna Giovedì 8 e Venerdì 9 Marzo.
In quell’occasione i viaggiatori scopriranno che ‘In Valtellina lo fanno tutti i giorni… Il formaggio naturalmente!’.  E lo scopriranno grazie a due testimonial d’eccezionale.

I Valtellina Casera Days che verranno allestiti  nell’atrio della stazione Cadorna, di fronte alle partenze, nelle giornate di giovedì 8 e venerdì 9 Marzo, potranno infatti contare sulla bravura e la simpatia di  Ellen Hidding, conduttrice di Mela Verde (Canale 5) e del blog “Green and Glam”, che sarà presente l’8 Marzo per dedicare i suoi speciali Auguri a tutte le donne

 

QMILK, spiegato da Jessica Giuliani

Come promesso eccoci con un nuovo articolo. Oggi vi parlerò del QMILK.

Ma che cos’è il QMILK? Il QMILK è l’innovativa fibra tessile ottenuta dagli scarti del latte. Un filato straordinario, particolarmente adatto per il contatto con la pelle: dall’abbigliamento, all’intimo, all’arredo letto.

Il filato viene realizzato a partire dal latte scremato che, privato dell’acqua e con l’aiuto delle più moderne tecniche bio-ingegneristiche, viene reso nuovamente fluido per la tessitura ad umido. La fibra, ricavata dalla caseina, la principale proteina del latte, ha emissioni durevoli di ioni negativi, è quindi benefica per la qualità dell’aria:

  • stimolante della circolazione sanguigna (grazie all’ottima capacità di traspirazione e assorbimento dell’umidità);
  • naturalmente antibatteria (adatta anche come biancheria per le sale operatorie);
  • sterile;
  • resistente ai funghi, insetti;
  • biodegradabile perché sviluppata con fibra naturale.

Il tessuto realizzato in filato di latte si presenta particolarmente piacevole e confortevole sulla pelle con caratteristiche di leggerezza, morbidezza, scorrevolezza, permeabilità, freschezza e luminosità esplicando una naturale azione batteriostatica.

 

Jessica Giuliani. l’esperta di fashion style Green and Glam

Mi chiamo Jessica Giuliani e sono l’esperta di Green and Glam Fashion Style.
Lavoro nel mondo della moda da 16 anni e condivido la filosofia “noi viviamo green per essere glam”.

Oggi vi parlo di tessuti speciali e molto innovativi: super green!

Stiamo assistendo all’inizio di una trasformazione nel modo di creare, comunicare e utilizzare la moda: siamo testimoni di una nuova rivoluzione industriale dove moda, medicina e microbiologia (le 3 M) si fondono per creare la BIOCOUTURE in grado di contribuire, assieme alla medicina, al benessere del corpo tramite i tessuti per allungare sempre di più le nostre aspettative di vita. Si stima circa a 120/130 anni in buono stato di salute.

In ogni puntata vi farò scoprire tessuti nuovi con effetti benefici per chi li indossa.
Non perdetevi la nuova puntata!
Vi parlerò del QMILK: la fibra tessile ottenuta dagli scarti del latte.

Alla prossima!

Jessica Giuliani

RICICLO: DECORIAMO L’ALBERO DI NATALE

Benvenuto nel laboratorio della casa Green & Glam!

Oggi Ellen Hidding e Marina Brizzolari ci mostrano come recuperare vecchie palline rovinate  per decorare l’albero di Natale.

La filosofia Green & Glam si propone di dare sempre idee semplici ed economiche che tutti possono realizzare a casa, senza grandi spese,non trascurando mai lo stile e quel tocco Glam che ricerchiamo sempre in tutte le nostre composizioni e decorazioni.

Questo tutorial è il primo di una serie che vi proporremo durante le feste.

Il primo dedicato al Riciclo!
Oggi decoriamo l’albero utilizzando vecchie palline rovinate, i nastri della linea Green & Glam by Brizzolari saranno sempre i protagonisti dei nostri Tutorial.

Buona visione e Buona Natale!
We Wish You a Merry Christmas by Twin Musicom
brano autorizzato da Creative Commons Attribution

 

Animali negli ospedali: Edoardo Stoppa il regista dello spot

La giunta della Regione Lombardia è la prima in Italia ad aver approvato l’ingresso di cani, gatti e conigli negli ospedali e case di cura.

Il regolamento stabilisce regole ben precise, secondo le condizioni di sicurezza stabilite dalle strutture sanitarie, gli animali devono essere accompagnati da una persona che abbia raggiunto la maggiore età, i cani devono avere la  museruola e essere al  guinzaglio mentre gatti e conigli dovranno essere alloggiati nell’apposito trasportino, sino all’arrivo dell’ospite.
Gli animali d’affezione dovranno essere registrati all’anagrafe e avere l’apposito microchip.

Questa nuova iniziativa, partita il 20 novembre, permette ai pazienti ricoverati in strutture ospedaliere di poter ricevere il proprio amico a quattro zampe. Sappiamo quanto la pet therapy sia importate per un miglior recupero e per lo stato d’animo!

Animali negli ospedali: Edoardo Stoppa il regista dello spot

Ideato per “Amo gli animali onlus”, il nostro amico Edoardo Stoppa, ha scritto e diretto il video realizzato all’interno dell’ospedale Niguarda di Milano.

I protagonisti: il comico Gabriele Cirilli veste i panni di un medico mentre Lavinia una paziente e Luna il bellissimo  border collie.

Speriamo che in tutta Italia venga approvata questa legge, per ora diamo merito alla Lombardia, una regione dallo spirito Green & molto Glam.
Ringraziamo Edoardo Stoppa per il sostegno a tutti i progetti che hanno come principio non solo il benessere degli animali e ad iniziative a livello sociale e umanitario dove la “natura” e ” l’uomo” sono sempre protagonisti.

#animalinegliospedali #amoglianimalionlusidea #edoardostoppaofficial #edoardostoppagreenandglamphilosophy #regionelombardiagreenandglam #noiamiamoglianimali #greenandglamphilosophy

edoardostoppaofficial

 

 

Nastri firmati Green & Glam by Brizzolari Natale 2017

Nastri firmati Green & Glam by Brizzolari Natale 2017

I nastri, fiocchi e nodi che racchiudono sorprese ed emozioni! Scartare un regalo delicatamente, slegare un nodo e gustare ogni attimo è forse il momento più bello!

L’attesa.
Questo è il significato simbolico che attribuiamo al nastro decorativo, un pacchetto riposto sotto l’albero ben confezionato e chiuso con il nastro, ci fa subito capire che non va toccato. Possiamo solo gustarne la bellezza, il colore, e apprezzarne lo stile immaginando il contenuto. Il pacchetto regalo è un indicatore, dalla carta scelta e il nastro possiamo subito capire il genere di regalo che ci aspetta.

Spesso restiamo delusi già dal pacchetto, una carta di scarsa qualità e un fiocco senza cura, ci danno immediatamente la sensazione che il regalo non sia stato pensato per noi, che la persona non ci ha dedicato del tempo ma, diversamente, che ha in qualche modo rimediato, magari riciclato e confezionato in fretta e furia qualcosa solo per non arrivare all’appuntamento a mani vuote.
La confezione esprime il nostro modo di essere, il nostro stile, i nostri gusti ed è una gioia quando regali un pacchetto ben confezionato e la risposta è  “che meraviglia è un peccato scartarlo”.

Quando i nastri poi sono di qualità difficilmente vengono buttati, e poiché la nostra filosofia è proprio questa, non si butta via niente ! ci fa piacere pensare  che i nastri  Green & Glam possano essere riutilizzati tante volte e per diversi usi. Sono bellssimi anche come braccialetti, tanti nodi quanti i desideri che vogliamo esprimere per l’anno nuovo che verrà.

Nastri Green & Glam by Brizzolari Natale 2017

I nastri Green & Glam by Brizzolari, sono tutti in cotone con stampe floreali.
Una linea continuativa Green dove i toni verdi, lilla, grigio e giallo delicato sono perfetti per confezionare prodotti per il benessere come creme, profumi, saponi. I nastri Green sono rappresentati da Eucalipto, Erbe Officinali e Lavanda.

La linea Glam è un tripudio di colore, dal rosso alle diverse tonalità di rosa, ecco i nastri con stampe di tulipani, peonie, rose , papaveri e fiori di campo. Sono perfetti per confezionare qualsiasi regalo, abbigliamento, food, oggettistica .

Le stampe per il Natale 2017 hanno toni caldi e avvolgenti, consigliamo una carta tinta unita meglio se verde o bordeaux  o da pacco naturale  per risaltarne i colori.
Regala un fiocco pieno di emozioni!
I nastri Green & Glam by Brizzolari

Sondrio Festival: un evento molto Green & Glam

Siete tutti ancora in tempo per assistere almeno alla fase finale (termina infatti il 26 novembre) di una rassegna interamente dedicata natura, e ai documentari realizzati nelle aree protette e nei parchi naturali di tutto il mondo.
Parliamo del Sondrio Festival, giunto ormai alla trentunesima edizione. Del resto già il fatto che si svolga a Sondrio, nel cuore della Valtellina, sullo sfondo magico delle Alpi, giustificherebbe un viaggio all’insegna del green!

Il festival è, appunto, un valore aggiunto non da poco. I documentari proiettati sono di grande respiro, e non solo metaforicamente, per la bellezza assoluta e spesso sorprendente delle immagini, ma anche perché ammirare i paesaggi incontaminati “raccontati” da queste opere dà davvero l’impressione di respirare aria nuova e pulita.
In concorso, una parte dei film selezionati; il vincitore viene scelto da una giuria formata sia da gente di cinema che da rappresentanti del mondo della natura. Anche il pubblico assegna un suo premio al documentario preferito.

Sondrio Festival non è solo cinema.

Rassegne e iniziative parallele, sempre collegate ad ecologia e natura, rendono la manifestazione ancora più ricca e stimolante. Ad esempio, è possibile effettuare un vero e proprio “virtual tour” grazie a speciali occhiali 3D che danno l’illusione di aggirarsi attraverso i sentieri, e tra la flora e la fauna, di un vero Parco Nazionale.

Tra gli ospiti del Sondrio Festival  quest’anno anche Edoardo Stoppa ” il fratello degli animali” intervistato da Giancarlo Cattaneo di radio Capital, ha espresso il suo amore sviscerato per la natura.

Edoardo:

Sono una persona fortunata, il mio lavoro mi ha sempre portato a viaggiare. Già dai tempi di National Geographic ero affascinato dal mondo  e i documentari naturalistici mi hanno sempre affascinato, il mio tempo e denaro li ho spesi per vivere esperienze, il viaggio è in primis  l’esperienza che mi ha più arricchito, un bisogno costante a cui ne io ne la mia famiglia potremmo mai rinunciare.

Sondrio Festival ha proposto numerosi laboratori tra cui Natural Voice. La natura è fatta  di suoni, e di voce. La nostra voce, di cui troppo spesso ignoriamo potenzialità e segnali. Autentico messaggero del nostro benessere, la voce, se conosciuta bene e coltivata, può farci stare meglio.
“Natural Voice” è un’altra sezione del Festival: guidati da Andrea Piovan, doppiatore, voce di Rete 4, e amico da sempre di Green & Glam, e dalla vocal coach Franca Grimaldi, i partecipanti hanno l’occasione di apprezzare l’importanza del respiro, della risata, e appunto della propria voce.

Un ultimo aspetto, non di poco conto, l’ingresso al festival è gratuito. Entrare in questo mondo vale davvero la pena.

Ultimo giorno di Sondrio Festival 25 nov 2017

 

 

Juliana Moreira, Edoardo Stoppa: Un matrimonio molto Green & Glam

Juliana Moreira, Edoardo Stoppa: Un matrimonio molto Green & Glam

Edoardo Stoppa e Juliana Moreira si sono sposati!

Il nostro esperto Green & Glam Gabriele Gastaldi , è arrivato direttamente da Spinea (ridente cittadina a pochi km da Venezia, già famosa grazie a Federica Pellegrini) con le idee molto chiare!

Dopo aver visto, in anteprima, l’abito che avrebbe indossato Juliana, Gabriele ha consigliato un bouquet total white composto da: ortensie bianche, rose bianche e orchidee vanda.
Un insieme di fiori meravigliosi in linea con il ricamo floreale dell’abito fiabesco realizzato in tempi da record dallo stilista Alessandro Angelozzi, al bouquet sono state aggiunte delle piccole borchie argentate, delicate e impercettibili , che richiamavano il “chiodo” di seta indossato per l’ingresso a Palazzo Reale .

Rose bianche, ortensie e orchidee i fiori scelti, anche per la confettata a mosaico una composizione “regale” realizzata da Antonella Conti di Conti Confetteria. Tutto black & white e un po’ rock lo stile che hanno scelto gli sposi, consigliati dai loro amici  Nicoletta Bucci ( Talents Manager e Ceo di Green&Glam)  e Nicolo Grossi famoso fashion Stylist, che hanno avuto solo pochi giorni per organizzare l’evento.
Un tripudio di rose bianche inserite in scatole nere con bordo argento, i centritavola realizzati  in esclusiva per gli Sposi da My Over Roses

Nere  anche le raffinatissime Birre MATÀ  con collarino bianco a forma di cuore realizzate ad hoc con le iniziali degli sposi, una Birra artigianale di altissima qualità prodotta da due giovanissimi fratelli pugliesi.

Edoardo e Juliana una coppia molto Green & Glam

Edoardo e Juliana carissimi amici di Nicoletta Bucci  sono una coppia davvero Green e molto Glam. Lui conosciuto come il  “fratello degli animali”, lei famosa per la  simpatia esplosiva, adorata dai grandi  e bambini.
Entrambi amano viaggiare, lo sport, gli animali e la ricerca di uno stile di vita sano. Valori che trasmettono anche ai loro due meravigliosi figli Lua Sophie e Sol Gabriel rispettivamente di 5 e 1 anno e mezzo.

Un matrimonio ecologico: Edoardo è arrivato a bordo della sua Renault Twizy,un quadriciclo elettrico, e ha utilizzato   le “biciclette” elettriche  per accompagnare gli ospiti da Palazzo Reale al Boscolo Hotel dove si è tenuto il ricevimento fiabesco, mentre per i meno sportivi  il nostro carissimo amico Remo Tamagni  della concessionaria Fratelli Giacomel, ha  predisposto auto Volkswagen con conducente.

Nicoletta (Ceo Green&Glam):

“Conosco Edoardo da tempo, faceva parte dell’agenzia per la quale collaboravo. Uno scapolo d’oro dallo spirito libero, difficile da conquistare!
Quando Juliana entrò a far parte della stessa agenzia, sapendo che Edoardo parlava perfettamente portoghese, mi è sorto spontaneo mostrarle una foto di Edoardo e le dissi che era un uomo da conoscere e da sposare. La sera stessa casualmente si incontrarono in un locale milanese,  ed eccoci qua!”

Tanta felicità ai nostri cari amici Edo e Juli, che presto saranno ospiti della casa, con tante news seguendo la greenandglamphilosophy!


Un abbraccio con affetto

da Nico, Ellen e lo Staff Green & Glam

Un Viaggio d’autunno in Transilvania

Un Viaggio d’autunno in Transilvania

Un viaggio d’autunno evoca atmosfere brumose, gotiche, nebbiose e misteriose. Quale meta scegliere per “immergersi” in quest’atmosfera magari un po’ cupa  ma certamente suggestiva?
Il mondo anglosassone sarebbe la scelta più ovvia e naturale.
Il nostro consiglio, però, è di andare alla scoperta delle terre in cui nacque e visse il vero “principe delle tenebre”, cioè Vlad Tepes, conosciuto ai più come Dracula.

Vlad, la cui spietatezza e crudeltà soprattutto nei confronti dei “vicini” Turchi lo fecero diventare leggendario. Precisamente nel ‘400 quando divenne imperatore della Valacchia, un’area che corrispondeva più o meno a quella che oggi è la Romania. Ed è difatti in Romania, un Paese per certi versi sorprendente, che vi consigliamo di organizzare un viaggio che non vi lascerà indifferenti.
Numerose compagnie low cost collegano oggi l’Italia a questo Paese.

Chi fosse interessato al mito di Dracula e alla “realtà” del suo corrispettivo storico Vlad, dovrebbe innanzitutto recarsi a Bucharest. Capitale odierna del Paese, una grande città non particolarmente pittoresca, che al suo centro conserva gelosamente i resti del palazzo-fortezza in cui l’Impalatore (un altro soprannome di Vlad che non ha bisogno di spiegazioni) visse parte della sua vita.
Da Bucharest, un treno vi porterà comodamente in Transilvania, la regione più antica e “storica” della Romania, ricca di incantevoli borghi medioevali, ma soprattutto un nome che evoca atmosfere cupe e misteriose.

Il famoso “castello di Dracula” si trova a Bran, nei pressi di Brasov, un centro importante della regione. E’ senz’altro un castello di forte impatto scenico, e sembra svettare con le sue guglie sulle fitte foreste circostanti.
Lo scrittore Bram Stoker, che col suo romanzo “Dracula” creò appunto il mito del conte vampiro, si ispirò proprio a questo maniero per descrivere la sinistra dimora del protagonista.
Va detto però che, nonostante il turismo incessante, questo castello non appartenne mai al vero Vlad, che al massimo lo assediò brevemente e vi passò alcune notti. Il castello dove Vlad realmente visse e regnò, infatti, si trova a Poenari, più ad ovest, ed è oggi purtroppo in rovina.

La Transilvania

La vera “perla”  nonché luogo inserito dall’Unesco tra i siti Patrimonio dell’Umanità, è Sighisoara. Specialmente se visitato in autunno, questo villaggio medioevale splendidamente preservato mantiene un’atmosfera unica ed emozionante.
Ricca di torri, viuzze e abitazioni di artigiani, Sighisoara è la città natale del futuro imperatore Vlad. La casa dove nacque, semplice e spartana, è contrassegnata da una targa in suo onore ed è visitabile.

Un viaggio d’autunno in questi luoghi è naturalmente molto di più che semplicemente un tributo a un personaggio insieme storico e leggendario. La Romania e in particolare la Transilvania sono ricche di arte, gastronomia, e itinerari naturalistici. E’ indubbio che tra le stradine tortuose di queste cittadine, nei castelli arroccati, tra i dirupi rocciosi, il pensiero non può non correre spesso al protagonista di tanti film, libri ed incubi, certamente il personaggio più famoso, e per certi versi più illustre, di questi luoghi.

Credits Bran Castle

1 2 3