Il gatto felice

Il gatto felice

AVERE UN GATTO FELICE

È il vero padrone della nostra casa – sì, ancora più di noi, perché la casa è il regno del gatto.
Ma del resto esistono padroni di casa molto più fastidiosi e invadenti, quindi non possiamo certo lamentarci. In fondo, se abbiamo scelto un gatto come nostro compagno di vita, significa che ci piace e gli vogliamo bene. A questo punto, perché non curarlo al meglio? Ecco alcuni accorgimenti per fare del nostro felino preferito un animale sereno – e sano!
Tra le quattro mura.
Appunto: il gatto è un essere casalingo. Lasciarlo uscire per scorribande solitarie non è mai prudente, e capita spesso che il nostro amico torni ammaccato e ferito. Meglio tenerlo al chiuso: la casa non è, per lui, una prigione.
Occhio alla linea!
E’ vero: ai gatti piace poltrire sul divano. Ma non è una buona ragione per permettere che diventi obeso. Giocare col gatto, e farlo giocare (magari trovando i giocattoli giusti per lui) non solo lo aiuterà a perdere peso, ma anche a mettere in pratica in modo innocuo i suoi istinti naturali, che sono quelli di un animale predatore.
La lettiera.
Si sa, il gatto ama la pulizia, ed è piuttosto schizzinoso. Il suo recipiente dei bisogni va pulito una volta al giorno per evitare che vada a “evacuare” altrove, magari in giro per casa. E se i gatti sono più di uno, un recipiente per gatto.
Il trasportino.
E’ necessario per portare il nostro gatto in viaggio (ma anche solo dal veterinario) e quindi è importante che lui non lo veda come una stanza delle torture ma come un oggetto amico. Tenere il trasportino a portata di mano (magari vicino al suo cibo, o col cibo al suo interno) aiuterà il nostro amico a familiarizzare con questo strumento irrinunciabile.
Controlliamo la salute.
Il gatto è bravissimo a nascondere i propri malanni, e quindi a volte ci si accorge di un problema di salute quando è ormai incurabile. Perciò almeno una volta all’anno (due per gli animali più anziani) è necessaria la visita da un bravo veterinario per un buon check-up.
Il microchip:
Questo meccanismo minuscolo, piazzato sotto la pelle del gatto e mai più rimosso, si rivelerà preziosissimo nei casi in cui lui si smarrisca e venga magari ritrovato da qualcuno che non sa a chi appartenga.
Un altro amico?
Il gatto è un animale sociale, ama (quasi sempre!) i suoi simili e quindi, nel caso in cui possiate e vogliate farlo, trovargli un compagno di giochi sarà per lui fonte di divertimento e compagnia. E del resto, esistono tanti gatti meno fortunati che non hanno una casa (oltre che associazioni meritorie che li raccolgono). Adottarne uno sarà un grande regalo sia per il nuovo arrivato che per il nostro “vecchio” amico.

“Tea è la nostra amata gattina, piccola e magra solo di dimensioni perché ha ben 22 anni! un Gatto felice vive con noi in campagna ha due amici che ogni mattina vengono a trovarla , Mirò una vivacissima gattina tigrata e Tigro che di fatto non lo è, bianco e grigio.
Tea è un Gatto meraviglioso, ora si gode il meritato riposo dopo anni passati a giocare, correre alla ricerca di uccellini che portava sul davanzale come trofeo.
Tea compie 22 anni tra qualche giorno , e noi vogliamo dedicarle questo articolo e una poesia che con amore il mio compagno di vita ANDREA ha scrittore per lei:”
Nicoletta

T E A

Entrava una luce tenue da quella finestrella che dava sul retro del giardino di casa.
Da li, si poteva intravedere qualche farfalla bianca volare leggerà qua e là tra le margherite l’eucalipto e i fiori lilla del prato.
Qualche uccellino felice cinguettava, ogni tanto uno di loro faceva cucù, le nuvole in cielo correvano veloci …la primavera era sbocciata e il bianco gelsomino anche .
Trovata 22 anni prima, sotto le ruote di un camion in un parcheggio di periferia, la piccola vecchietta “gattina tea”, in un angolino buio e solitario tra i profumi della lavanda e della menta appena raccolte, ormai dormiva, sognava…forse .

Una vita semplice la sua fatta di pochi piccoli gesti abitudinari,

Un gatto come tanti, come i tantissimi gatti nel mondo, nella loro solitudine a volte condivisa, sempre fedeli compagni di vita, una piccola carezza e tante fusa di ringraziamento.

Penso alla frase “nulla è’ per sempre”
è vero, ma per 22 anni quella buffa quattro zampe è stata… e sarà per
sempre, semplicemente… TEA!

Planet earth II: quando la tv e’ Green… e anche un po’ Glam!

Innanzitutto i numeri: 117 viaggi in 40 Paesi del mondo, per un totale di 2089 giorni di riprese, che è come dire che per realizzare quest’opera monumentale ci sono voluti più di 5 anni e mezzo senza saltare un solo giorno.
Planet Earth II, il seguito del famoso documentario di circa dieci anni fa, è riuscito a superare il suo predecessore, ed è stato salutato come un evento fin dalla sua prima apparizione, su BBC One, quando ha catalizzato davanti al piccolo schermo quasi dieci milioni di Inglesi.

Ora Planet Earth II è arrivato in Italia e settimana scorsa ha “debuttato” con grande successo su Rete4.
Oggi andrà in onda la seconda parte, composta dal terzo e dal quarto episodio, dedicati rispettivamente a giungle e a deserti.

Sì, perché Planet Earth II è un omaggio al nostro pianeta, ed è, come ha scritto The Independent, “indubbiamente il più grande documentario televisivo sulla natura mai realizzato finora, e molto probabilmente una delle più belle serie televisive della Storia”.
Per questo ve lo consiglio! Ma ve lo consiglio anche per le splendide immagini, tra paesaggi meravigliosi e incontaminati e animali esotici: un’esperienza unica che coinvolge davvero i sensi dello spettatore, e che potrei definire ipnotica. Certo non è una natura sempre mite e tranquilla quella mostrata da questo documentario, ma nonostante tutto al termine della visione, oltre a conoscere meglio la Terra e i suoi segreti, la si ama ancora di più.
Per chi è Green and Glam, quindi, un appuntamento da non perdere. C’è un ultimo motivo per cui vi consiglio Planet Earth II, e questo motivo si chiama Andrea Piovan.

Quella di Andrea è una delle voci più belle e famose della nostra tv, e la riconoscerete senz’altro subito. E’ proprio la sua voce che, nella versione italiana, “accompagna” le sequenze di questo capolavoro. Andrea è un mio amico ed è un amico di Green and Glam!
E’ venuto a trovarci nella nostra casa, dove stasera tutti insieme accenderemo la tv sintonizzati alle 21.15 su Rete4

 

 

Cibo green per il mio amato dog

Cibo green per il mio amato dog

L’alimentazione per i nostri amati animali è fondamentale quanto lo è per noi esseri umani. La gamma di cibi per cani o gatti è oggi amplissima e molto variegata e curata. Ma c’è ancora molta confusione – e spesso anche approssimazione – quando si tratta di scegliere cosa dare da mangiare per esempio al nostro cane a parte il cibo in scatola.
Quindi, cosa fa bene e cosa fa male al “miglior amico dell’uomo”? Iniziamo con cinque ingredienti che non dovrebbero mancare nella dieta “sana” del nostro cane.

  • Trippa verde. Non è bella. Non ha un buon odore. E non è neanche facile da trovare. Ma i veri amanti dei cani sanno che i nostri adorati quattrozampe amano questo alimento, che è ricavato dallo stomaco dei ruminanti. Attenzione però: la trippa che mangiamo noi e che si trova comunemente nei supermercati non è la stessa che piace ai cani, che è quella verde, cruda e poco lavata, ancora ricca di tutti quegli enzimi che aiuteranno il cane nella sua digestione, purificheranno il suo sangue, miglioreranno il suo sistema immunitario.
  • Cardo mariano. Più che cibo si tratta ovviamente di una pianta, ma con proprietà mediche e nutritive che non potranno che apportare benefici alla salute del nostro cane. Perfetto per la protezione del fegato dei nostri animali, il cardo mariano ha proprietà antiossidanti e anti03nfiammatorie, ed è l’ideale per i cani a cui sono appena stati somministrati vaccini o medicinali.
  • Uova crude. Ricche di vitamina A, ferro, selenio, e amminoacidi: un cibo sanissimo, completo e nutritivo.
  • Olio di cocco. È l’ideale sia per i cani “sovrappeso” per rimetterli in forma, sia per quelli sedentari per conferire loro energia.
  • Interiora. Ricchissime di vitamine, fosforo, magnesio, iodio, sono uno degli alimenti più salutari per i nostri cani.

Con te condivido tutto My Cookie

Con te condivido tutto My Cookie

“Voglio parlarvi di Cookie, il mio cane bassotto, è parte della mia famiglia. Siamo inseparabili, e quando viaggio viene spessissimo con me. Riconosce subito la sua borsa-trasportino, anche lui ha il biglietto aereo e scodinzolando entra ed esce dai metal detector con assoluta naturalezza. Cookie è più personaggio pubblico di me, capisce quando lo vogliono fotografare e si mette in posa. Perché ne parlo? Perchè questa è la stanza dedicata ai miei amati animali e ovviamente non potevo che iniziare parlando del mio amatissimo bassotto. Vivere con gli animali ci rende persone migliori, ci insegnano l’amore disinteressato. Per quanto possiamo amare il nostro animale da compagnia, lui ci adora ed è l’amico più fedele che si possa desiderare. Con Cookie ho vissuto esperienze emozionanti, lui ama il verde come me e starebbe sempre in giardino. Dovreste vederlo come si rotola nei prati! Ora mi aspetta per una lunga passeggiata al parco. Penso proprio che porterò con me, come spuntino, delle fantastiche crocchette  leggere e naturali…”

#mypromise
#alternativepetfood
#almonature
#almostory

almonature.com